Elezioni a Galatone, ora Nisi scioglie la riserva: “Mi ricandido a sindaco”

Il primo cittadino ha annunciato la ricandidatura a palazzo di città sostenuto da Direzione Italia, Impegno politico e civiche

GALATONE – A poco più di due mesi dalla tornata elettorale delle comunali il primo cittadino uscente di Galatone, Livio Nisi, scioglie remore e riserve e annuncia la sua nuova candidatura. Nel prossimo incontro presso il nuovo comitato elettorale di piazza Eroi di Cefalonia, inaugurato alla fine marzo, Nisi tornerà nelle vesti di nuovo candidato a sindaco della città galatea sotto l’egida della coalizione di parte del centrodestra costituita da Direzione Italia e Impegno politico. Sabato prossimo Nisi spiegherà le ragioni della sua ricandidatura e la formazione della coalizione che lo sosterrà, ma l’appuntamento politico sarà anche un momento di riflessione sui cinque anni di governo del primo cittadino eletto nel 2012 con lo schieramento capeggiato dal Popolo delle libertà e le liste civiche  Livio Nisi Sindaco e Impegno Politico. Dal direttivo provinciale dei fittiani di Direzione Italia e dal sodalizio civico di Impegno politico è stato chiesto espressamente al sindaco Nisi di non disperdere l’ottimo lavoro fatto in questi  anni di amministrazione che portano alla sua “naturale” ricandidatura. E Nisi, dopo un’attenta valutazione e alla luce anche nella frammentazione ancora latente in casa del centrodestra galateo, senza ulteriori giri di parole ha sciolto ora ogni tipo riserva: “Mi ricandido”, è stato il suo annuncio convinto in queste ore.

“Sciolgo la riserva e pur comprendendo le legittime aspettative personali, auspico una semplificazione degli schieramenti politici per dare un’indicazione più chiara agli elettori e creare le migliori condizioni di governabilità” scrive in una nota il sindaco uscente, “in tal senso mi rivolgo a tutte le forze politiche e associazionistiche presenti sul territorio affinché si apra una seria riflessione sulla frammentazione in atto”. Questo l’appello di Nisi non tanto velato e che si riverbera in primo luogo verso le forze omogenee del centrodestra e alle compagini di Forza Italia, che si è rinsaldata intorno alla figura dell’ex vicesindaco Claudio Botrugno, e anche di Andare Oltre e dei movimenti civici e politici (oltre alla corrente legata all’attuale sindaco di Nardò, Mellone, anche Allenaza Galatea, Azzurro Popolare e Meritocrazia) che hanno per primi staccato il biglietto verso le amministrative del giugno prossimo con la candidatura a sindaco di Giovanni Alemanno. E anche alla figura di Franco Miceli, l’ex sindaco pronto ad una terza corsa alla guida della città con liste civiche di centrodestra.     

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ringrazio i consiglieri della mia maggioranza, e gli assessori che in questi cinque anni hanno lavorato con me per dare a Galatone quello che avevamo promesso nella campagna elettorale che ci ha portati a governare la città” puntualizza Nisi, “ordinata, solidale, attiva, così l’avevamo immaginata, per questo siamo stati premiati dai cittadini e questo lasciamo a Galatone guardando avanti”. La premessa del sindaco uscente, alla ricandidatura, è anche una stringata sintesi delle tante cose realizzate nei cinque anni di governo. “È stata un’esperienza esaltante anche se faticosa” confida il sindaco uscente, “se un rimprovero posso farmi è quello di aver tolto tempo alla mia famiglia e alla mia professione, ma arriva un tempo della nostra vita in cui è importante mettere a servizio della comunità le proprie competenze quando sono utili a dare respiro allo sviluppo del territorio. È stato necessario un forte impegno, anche personale, visto che non sono stato un sindaco part time, ma presente e pienamente coinvolto nell’azione di governo. Mi ricandido perché è importante andare avanti concludendo i progetti avviati” conclude Nisi, “ma anche per mettere a frutto tutto quello che abbiamo seminato. Oggi Galatone ha un brand ‘Galatone Città del Galateo’ che parla di cultura, agroalimentare, accoglienza, innovazione e queste saranno le fondamenta dei prossimi cinque anni, se i cittadini ci vorranno ancora al governo”. Con la conferma della ricandidatura di Livio Nisi, lo scacchiere delle amministrative di Galatone prende forma e consistenza. Il centrosinistra che viaggia sull’asse Pd, Udc e quattro liste civiche, ha già da tempo ufficializzato la candidatura di Flavio Filoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, aumentano i tamponi. Sono 611 i nuovi positivi e quindici i contagi nel Leccese

  • Dpcm, la protesta nasce pacifica in centro. Ma poi partono gli scontri

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Virus, stabile l’andamento del contagio. Picco di 43 casi nel Salento

  • Muro abbattuto da braccio della betoniera, investiti studenti: muore in ospedale 22enne

  • Impatto micidiale, sette coinvolti: ragazza in codice rosso per dinamica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento