Martedì, 27 Luglio 2021
Politica

Gasparri: "Lecce ci aiuti a sfrattare il Governo Prodi"

Il monito dell'ex ministro, il quale rivela uno scoop: "Fassino sa che perderanno". Stoccata a Vendola: "Lavora sulle suggestioni". Il sindaco ombra? "Sinistra invidiosa di non avere una Poli Bortone"

Maurizio Gasparri chiede una mano ai leccesi per sfrattare l'Esecutivo di Romano Prodi. Il deputato di Alleanza nazionale, ex ministro delle Comunicazioni, nel Salento per appoggiare il candidato sindaco Perrone, dalla sede della federazione leccese del partito ha lanciato stamattina l'appello a ottenere alle elezioni amministrative "un risultato significativo ed eclatante che serva a mandare a casa il Governo". Ed ha invitato a leggere a pagina 2 de "Il Giornale" di oggi l'articolo sulla vicenda Unipol, "uno spaccato di un Governo indegno di stare lì ", ha osservato.

Alleanza nazionale si prepara al voto leccese senza ombra di rimpianto per i dissidenti riunitisi in altra lista. "Noi siamo qui per sostenere la campagna elettorale di un ottimo candidato sindaco, la continuità di una buona esperienza amministrativa - ha commentato Gasparri - e sono certo che, come sempre è accaduto nella storia, Alleanza nazionale avrà un grande successo, quindi saranno i risultati a parlare. L'onorvole Lisi e tutta la federazione hanno promosso la formazione di una lista di grande prestigio. L'onorevole Adriana Poli Bortone è la garante di un grande successo elettorale per il nostro partito. Semmai è il tempo di partiti più grandi e unitari, non di creare micropartitini. Quindi su tutti questi episodi ovunque si verifichino il mio giudizio è critico, perché io ritengo che si debba lavorare per creare contenitori più vasti e ariosi, non per dividere quelli che già ci sono".

Il 'colonnello' di Alleanza nazionale ha smentito il segretario dei Ds, Piero Fassino, secondo il quale il vento non è contrario al centrosinistra: "Fassino dice quello che deve dire, poveretto, però la realtà della Sicilia è tale che la sinistra è scesa in alcune province e Comuni intorno al 30% nel totale dei vari partiti della sinistra, in Francia c'è stata una vittoria politica molto netta. Le amministrative non sono le politiche e lo sappiamo, purtroppo, tuttavia il Governo è talmente logorato che un, colpo oggi e uno domani, non potrà certamente andare lontano. Fassino lo sa perfettamente, si sarebbe detto un tempo : 'mente sapendo di mentire', ma la campagna elettorale consente queste divagazioni. Poi gli elettori giudicano ed esprimono con il voto la loro opinione". Lecce, secondo Gasparri, "sarà una delle città che darà un successo forte al centrodestra e credo che Fassino debba darsi da fare per porre riparo ai guasti che il centrosinistra subirà da un giudizio molto, molto negativo degli elettori in tutta Italia. Il clima è abbastanza chiaro e lo sa anche Fassino. Le rivelo uno scoop: Fassino lo sa che perderanno".

Gapsarri ha constatato che dopo un anno il Governo Prodi ha già dimostrato di essere inadeguato. Una stoccata anche al governatore di Puglia. "L'amministrazione regionale peggiora di giorno in giorno. Però mi pare che anche qui si possa fare un bilancio e parlare di un fallimento clamoroso di Vendola, che è orami alla pesca delle occasioni : annuncia desideri di paternità non potendo parlare di occupazione, infrastrutture, di Sanità. Lui di questo si dovrebbe occupare. E' una persona che lavora sulle suggestioni e non sulla capacità amministrativa. Lo sapevamo, attendiamo di recuperare il governo della Regione e noi ci auguriamo che non si debba attendere il 2010".

Il deputato romano non prende sul serio la dichiarazione di Massimo D'Alema che non esisterebbe alternativa valida al centrosinistra. "Ma siamo in campagna elettorale - ha risposto l'ex condirettore del "Secolo d'Italia"- : che vuole che dica D'Alema? Oggi qualsiasi sondaggio dà vincente il centrodestra. Certo, i sondaggi sono fatti virtuali. Si è votato in Sicilia e abbiamo stravinto, ma la Sicilia è a favore del centrodestra, si è votato nel Molise qualche mese fa e abbiamo stravinto, ma il Molise era già governato dal centrodestra. Ora che diranno? Certo, se a Lecce vinceremo, come vinceremo senz'altro, è una notizia prevedibile". Piuttosto, secondo Gasparri, è il centrosinistra a non ispirare fiducia. "Spero che D'Alema, che ha parlato della rivolta contro la politica, si sia letto su "Il Giornale" di oggi, a pagina 2 - ha invitato il deputato aennino - , il verbale dell'interrogatorio del comandante generale della guardia di finanza tuttora in carica, che ha raccontato ai magistrati quali pressioni ha subito dall'attuale viceministro Visco per cacciare da Milano gli ufficiali della guardia di finanza che avevano indagato su Consorte o scandalo Unipol e banche. E'un verbale agghiacciante: sono raccontate ora per ora le pressioni, le minacce fatte da Visco, che è viceministro, è quello che deve tassare gli italiani". Ha spiegato Gasparri: " Oggi il verbale della deposizione del generale speciale è un spaccato su questo Governo devastante. Io spero che in giornata Prodi cacci Visco o qualcuno lo arresti. Perché è una coartazione di un pubblico servizio agghiacciante. Dodici anni di processo a Berlusconi per assolverlo e Visco a che ora lo arrestano oggi?"

Il centrosinistra insomma non può impaurire, neanche agitando lo spauracchio del sindaco ombra. "Il sindaco candidato farà il sindaco di Lecce per volontà degli elettori, è giovane ma ha già esperienza di vicesindaco - ha assicurato l'ex ministro. La presenza di Adriana Poli Bortone nelle liste di An in un futuro dell'amministrazione io lo vedo come un atto di generosità, di servizio, di continuità nei confronti della città di Lecce. Poi ovviamente il sindaco si assumerà le sue responsabilità". Del resto, ha ragionato Gasparri, perché non avvalersi dell'esperienza della Poli?


L'ex presidente nazionale del Fronte della Gioventù e del Fuan ha pronta la risposta: "La sinistra è invidiosa. Noi possiamo contare su persone che hanno guidato questa città, loro non hanno questa possibilità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gasparri: "Lecce ci aiuti a sfrattare il Governo Prodi"

LeccePrima è in caricamento