menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di gruppo per gli amministratori salentini e la delegazione cinese.

Foto di gruppo per gli amministratori salentini e la delegazione cinese.

La Cina si affaccia sul basso Salento: gemellaggio tra ShangQiu e Casarano

Sottoscritto con la metropoli un accordo per favorire relazioni economiche e culturali. Presenti diversi sindaci del territorio e il rettore dell'Università del Salento

CASARANO – Una pattuglia di amministratori locali con tanto di fasce tricolore e di imprenditori del basso Salento, rinforzata dalla presenza del rettore dell’Università del Salento, Fabio Pollice e di  una rappresentante dell’assessorato all’Industria Turistica della Regione Puglia, ha accolto a Casarano una delegazione ufficiale della città-prefettura di ShangQiu, in Cina.

Si tratta di una metropoli di circa nove milioni di abitanti, punto di riferimento della provincia di Henan. Un accordo di gemellaggio ha sancito quindi l’avvio di una collaborazione il cui obiettivo è stabilire un rete di relazioni stabili sul piano economico e culturale. La missione cinese, della quale facevano parte anche alcuni imprenditori, era guidata dal rappresentante del governo municipale, Wang Jinqi.

Soddisfatto il primo cittadino di Casarano, Gianni Stefano: “Oggi non è un punto di arrivo ma un punto di partenza che segna l'inizio di una serie di iniziative e scambi culturali ed economici che nel tempo saranno produttivi e di reciproca utilità. L’amicizia, la cooperazione e l'interscambio con la Cina non possono che significare progresso. Questo gemellaggio non è solo per la città di Casarano ma è a disposizione e voglio che sia utile per tutto il Salento".

Il rettore, da parte sua, ha dichiarato che ciascun attore del territorio deve fare la sua parte per rendere duraturo e proficuo il gemellaggio sottoscritto oggi a Villa Capozza. Il suo primo viaggio in rappresentanza dell’Università del Salento, ha aggiunto sarà proprio in Cina per incentivare gli scambi culturali, condividere progetti di ricerca, favorire l’interscambio di studenti”. Al termine della cerimonia la delegazione cinese ha visitato alcune aziende della zona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento