menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giliberti lascia il Consiglio comunale. Al suo posto entra Severo Martini

L'ex candidato sindaco del centrodestra ha rassegnato e protocollato le dimissioni: si chiude la breve esperienza a Palazzo Carafa

LECCE – Era già in bilico da tempo, indeciso se restare o meno all’interno del Consiglio comunale di Lecce. Ora Mauro Giliberti, già candidato alla guida del Comune con la coalizione di centrodestra, ha fatto un passo definitivo per uscirne.

Il giornalista ha rassegnato le dimissioni e per avere qualche informazione più dettagliata sulla scelta, comprendere le sue motivazioni ufficiali, bisognerà aspettare qualche ora. Di certo c’è solo che la decisione è definitiva, è stata messa nera su bianco e consegnata nelle mani dei funzionari di Palazzo Carafa questa mattina.

Si chiude così la parentesi politica di Giliberti, noto in città per essere stato volto e guida del Trnews di Telerama e ora cronista di Porta a Porta su Rai1: il suo nome era riuscito a mettere d’accordo un frastagliato centrodestra che si ricandidava al governo di Lecce senza un nome forte e spendibile sul territorio. Il giornalista è uscito sconfitto dal ballottaggio con Carlo Salvemini ma ha fatto tappa all’interno di un Consiglio comunale a geometrie variabili e che, dopo il verdetto sulla nota questione dell’anatra zoppa, ora poggia su un accordo molto discusso negli ambienti dell’opposizione al sindaco.

La casella resa vacante dal giornalista sarà occupata da un altro esponente del centrodestra cittadino, ovvero dall’ex assessore all’urbanistica Severo Martini.

"Sento il dovere di ringraziare l'amico Mauro Giliberti per l'impegno profuso nel tentativo di rinnovare nei metodi e nel merito il centrodestra leccese", commenta a margine Luigi Mazzei, coordinatore provinciale diPuglia Popolare. "Sono convinto che Mauro Giliberti fosse l'uomo giusto per governare la città, ma ha trovato molta resistenza proprio tra chi avrebbe dovuto favorire il rinnovamento".

"Purtroppo le logiche vecchie e gli interessi di potere hanno portato ad un governo frutto del trasformismo becero e senza logica politica. Lecce Popolare con la sua lista ha contribuito in maniera determinante ad ottenere la maggioranza in Consiglio comunale per il centro destra, tutto vanificato purtroppo dal "poltronismo" ormai imperante. Auguro a Mauro - conclude - di raggiungere i traguardi professionali che merita e di continuare ad essere riferimento di chi in lui ha creduto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento