Politica

Verso la Giornata del dialogo tra le religioni: il Comune accanto al vescovo

L'assessora Silvia Miglietta ha incontrato il vescovo di Lecce che ha accolto l'invito dell'imam Saifeddine a favorire la conoscenza tra le fedi

LECCE – Una città dove il dialogo e la conoscenza aiutano i cittadini, di ogni razza e religione, a superare diffidenze e paure. È questo l’obiettivo dell’iniziativa, partita dall’imam Saifeddine e accolta subito dal vescovo di Lecce, Michele Seccia, che ha fissato al 15 gennaio il primo incontro tra i rappresentanti di tutte le fedi praticate in città.

Il Comune di Lecce farà la sua parte: a tal proposito, in mattinata, l’assessora alle Pari opportunità e ai Diritti civili, Silvia Miglietta ha incontrato Seccia nella sede dell’espiscopato, in piazza Duomo. “Nella nostra città l'integrazione tra diverse fedi, culture è già una realtà: basta guardare ai nostri bambini, che già a scuola e nelle attività sportive e ricreative interagiscono con naturalezza con compagni di ogni provenienza” ha dichiarato l’esponente del governo cittadino.

“Quello di cui dobbiamo occuparci – ha aggiunto l’assessora - è favorire la conoscenza reciproca, nel rispetto delle differenze e con il fine di collaborare tutti insieme per una città che sia inclusiva, aperta e libera dalla paura e dall'intolleranza. Ringrazio sua Eccellenza monsignor Michele Seccia che con grande lungimiranza non solo ha raccolto l'appello iniziale dell'Imam Saffeidine ma si è fatto egli stesso promotore di questa iniziativa”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso la Giornata del dialogo tra le religioni: il Comune accanto al vescovo

LeccePrima è in caricamento