rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Politica Copertino

Il Pd vuole organizzare a Copertino un’alternativa politica

La consigliera comunale Anna Maria Inguscio critica l’ennesimo rimpasto della giunta Rosafio, ma chiede al suo partito di tornare sulla scena politica, lavorando da subito alla concreta alternativa all’amministrazione in carica

COPERTINO – L’ennesimo rimpasto di giunta della giunta Rosafio non è piaciuto neanche al Pd di Copertino, che, attraverso la consigliera comunale, Anna Maria Inguscio, ripercorre gli ultimi risvolti: “Dopo aver mandato a casa l’assessore Martina e dopo aver perso un consigliere della sua maggioranza, Pietro Nestola, Rosafio ha operato una rimodulazione delle deleghe tra i suoi assessori con il sol scopo di appianare i mal di pancia all’interno della maggioranza che lo sostiene e ‘tirare a campare’”.

“Ormai, è chiaro a tutti – precisa la Inguscio -, la giunta Rosafio ha fallito e non ha nessun progetto per far uscire Copertino dal ‘Medioevo’ in cui è caduto. Ovviamente, un’opposizione seria e credibile avrebbe già mandato a casa questa improbabile maggioranza e il Pd non è esente da colpe, anzi”.

La Inguscio sottolinea come il suo partito manchi da troppo tempo sulla scena politica cittadina e subisca “una politica becera”, mentre, invece, dovrebbe lavorare per” creare un’alternativa politica a Rosafio e alla sua maggioranza”: “La difficoltà nell’operare un’opposizione responsabile e totale a questa amministrazione sta tutta nella mancanza di una guida e di una linea politica unitaria del partito”.

“I consiglieri comunali – spiega -, dal giorno del loro insediamento, sono stati completamente abbandonati a se stessi. I tesserati, i dirigenti e i simpatizzanti del nostro partito vivono, ormai da due anni, uno scollamento totale a causa della mancanza di attività nella nostra sezione e a causa della mancanza di dibattito politico interno. C’è bisogno di un cambio di passo. C’è bisogno di rilanciare e scommettere che il Pd può rappresentare un’occasione di sviluppo e di crescita per Copertino”.

La Inguscio si assume l’impegno di convocare l’assemblea cittadina alla presenza del coordinatore cittadino, Gigi Nestola, dei dirigenti e del coordinatore provinciale, Salvatore Capone: “ Non è più rimandabile un’assemblea cittadina in cui ridiscutere la linea politica del partito e la direzione politica che i dirigenti del Pd intendono intraprendere nei confronti della giunta Rosafio. Abbiamo la necessità di cominciare a organizzare un’alternativa in cui il Pd sia il cardine di una nuova proposta politica per Copertino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pd vuole organizzare a Copertino un’alternativa politica

LeccePrima è in caricamento