Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica

Politica e lavoro, un codice etico per le assunzioni?

La richiesta, con un ordine del giorno, è del consigliere Pankiewicz, nella seduta in cui si discuterà del personale della Lupiae Servizi che potrebbe approvare proprio oggi il bilancio, in pareggio

P._Carafa-7

LECCE - Oggi, finalmente, dovrebbe essere la volta buona perché si discuta della situazione del personale della Lupiae Servizi. L'inserimento della questione come primo punto all'ordine del giorno del Consiglio comunale in programma alle 17, non lascia spazio a troppe alternative anche se la contestuale riunione del cda dell'azienda potrebbe far slittare la questione in coda alla seduta. In tal caso, i vertici dell'azienda potrebbero presentarsi a Palazzo Carafa con l'approvazione del bilancio 2010.

E' da diversi mesi che la minoranza insiste per portare in Consiglio il tema della Lupiae, sempre attuale sia dal punto di vista occupazionale, con il sofferto rinnovo del contratto di solidarietà, sia dal punto di vista politico, con l'ultima accesa polemica relativamente all'assunzione come dirigenti di due persone considerate molto vicino al centro-destra. Per l'opposizione "la solita manovra clientelare", per l'azienda "la conveniente risoluzione di un contenzioso di lavoro".

Ma per vari motivi la discussione è sempre saltata. Nell'ultima seduta, quella del 22 marzo, lo "scontro" sulla scuola materna di Piazza dei Partigiani si era protratto al punto da suggerire al presidente dell'assise, Eugenio Pisanò di rinviare l'argomento "Lupiae" al successivo Consiglio, previo accordo con il presidente e l'amministratore delegato dell'azienda, Giuseppe Tamborrino e Pitero Scrimieri. Evidentemente è saltato qualche ingranaggio nel meccanismo di comunicazione, se è vero che il cda della Lupiae è stato convocato poco prima dell'inizio della seduta di Palazzo Carafa.

Per ciò che è dato sapere, comunque, il bilancio del 2010 verrà chiuso con un sostanziale pareggio, nonostante il minor fatturato del Comune di Lecce per servizi non più richiesti. Un risultato ottenuto soprattutto grazie al rinnovo del contratto di solidarietà e all'incentivazione all'esodo.

Pankiewicz propone un codice etico dei concorsi e delle assunzioni

Contabilità a parte, resta il nodo legato alla visione della Lupiae come il classico carrozzone politico. Per questo il consigliere comunale del Centro Moderato - Partito della nazione, Wojtek Panckiewicz, presenterà oggi un ordine del giorno per impegnare il sindaco Paolo Perrone e la giunta ad adottare un codice etico dei concorsi e delle assunzioni preventivamente approvato da una commissione consiliare e dal Consiglio comunale.

La ratio di questa proposta risiede, spiega l'esponente moderato, nella volontà di "superare ogni possibile sospetto di logiche clientelari" e nepotistiche, di garantire uguali opportunità a tutti e il rispetto dei principi di legalità e imparzialità della pubblica amministrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Politica e lavoro, un codice etico per le assunzioni?

LeccePrima è in caricamento