Politica

"Presidenza del consiglio, nessun impegno precedente"

Sul dibattico politico in auge al momento, il sindaco Paolo Perrone chiarisce: "L'unico accordo prima delle elezioni riguardava la nomiva di Adriana Poli Bortone a vicesindaco"

"Nessun impegno pre-elettorale è stato assunto da parte mia sulla assegnazione della presidenza del Consiglio comunale". Paolo Perrone, nuovo sindaco di Lecce, ieri alla sua prima uscita ufficiale nel corso della processione del "Corpus Domini" che s'è tenuta presso la chiesa di Fulgenzio, esprime oggi le sue puntualizzazioni sulla questione che sta animando il dibattito politico attuale. Si entra sempre più nel vivo, insomma. E fra i punti salienti c'è l'affidamento di uno degli incarichi più ambiti, quello di presidente del Consiglio.


"Sulla sua destinazione non ci sono accordi con alcuna forza politica", spiega Perrone, dopo le voci che si sono inseguite nei giorni scorsi. "L'unico accordo di questo tipo raggiunto prima del voto del 27 e 28 maggio ha riguardato il ruolo di vicesindaco - puntualizza il primo cittadino -, destinato ad Adriana Poli Bortone. E' inevitabile che la composizione della Giunta deve rispecchiare le proporzioni del risultato elettorale e, quindi, anche tener conto degli esiti di liste civiche e partiti cosiddetti minori, che in qualche caso - conclude - hanno fatto registrare risultati migliori di soggetti politici e partiti cosiddetti tradizionali". Ed il riferimento sembra piuttosto evidente, in considerazione degli exploit di "Progetto per Lecce - La Città" e "Lecce città del mondo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Presidenza del consiglio, nessun impegno precedente"

LeccePrima è in caricamento