Politica

Provincia: approvato bilancio di previsione

Secondo l'assessore Caputo il documento contabile 2007 non aumenta la pressione fiscale, rispetta il patto di stabilità e riduce al massimo l'indebitamento

L'ingresso di Palazzo dei Celestini

"Il bilancio 2007 non aumenta la pressione fiscale sui cittadini, rispetta il patto di stabilità e riduce al massimo l'indebitamento. Il livello delle entrate, infatti, conta sulla invarianza del gettito tributario e massimizza le entrate da trasferimenti destinate principalmente ad investimenti". E' quanto afferma l'assessore ai Servizi finanziari della Provincia di Lecce Carmine Caputo dopo l'approvazione del Bilancio di previsione 2007 (il documento contabile è stato approvato oggi durante il consiglio provinciale con 22 voti favorevoli della maggioranza e 6 contrari dell'opposizione. "La spesa corrente - spiega - viene razionalizzata e rigorosamente sottoposta a criteri di economicità, perseguendo una riduzione di essa del 10%; infatti la spesa per acquisto di beni e servizi viene concentrata in capitoli che consentano la realizzazione di gare uniche con relativa economia di spesa. Ed economie sono previste, anche, nella realizzazione di impianti fotovoltaici su immobili provinciali per circa 1 milione di euro, nell'ottica di perseguire risparmio energetico ed energie rinnovabili".

"La spesa per investimenti è incentrata sulla sicurezza stradale con circa 20 milioni di euro per l'adeguamento, l'ammodernamento e la messa in sicurezza della rete stradale salentina. L'edilizia scolastica - continua Caputo - è il punto di forza del bilancio con circa 13 milioni di investimento, che saranno destinati a migliorare la qualità delle aule degli studenti salentini, gli arredi scolastici e i laboratori. Si perseguiranno, inoltre, delle tecniche di leasing finanziario finalizzate ad a contenere 2.400.000 euro di fitti passivi a vantaggio di immobili da acquistare in leasing e che, quindi, consentiranno una considerevole riduzione dei costi manutentivi rispetto a i vecchi immobili ora in uso".

Infine l'assessore ai Servizi finanziari si sofferma sugli investimenti per l'ambiente: "Nel campo specifico sono previsti 5 milioni di euro per la realizzazione del Piano ambientale, investimenti per buona parte orientati per affrontare l'emergenza rifiuti ed a sostenere la raccolta differenziata attraverso le Ato".

Il presidente della Provincia Giovanni Pellegrino parlato di "bilancio buono, perché sono favorevole ad un politica di rigore in un Paese schiacciato dal macigno del debito pubblico maturato negli anni '80 del quale dobbiamo diminuire il peso. Sono convinto, però, che i tagli sulla spesa necessari per ridurre il deficit dovrebbero essere fatti dal Governo centrale più che dalle Amministrazioni periferiche perché sono scelte che incidono direttamente sulla vita dei cittadini che, in particolar modo al sud, sono già gravati da troppi svantaggi economici".

"Abbiamo confezionato un vestito un poco stretto ma di buon taglio - ha proseguito il Presidente della Provincia - il collegio dei revisori ci ha dato atto che in fondamenti del bilancio sono sani. Il nostro "rating", sia a lungo che a breve termine è stabile ( i parametri del rating sono: la prudente gestione del bilancio, la notevole flessibilità finanziaria, i soddisfacenti risultati operativi, il considerevole patrimonio e le robuste riserve di liquidità). Nel momento in cui la città di Lecce registra il declassamento del suo rating è assai positivo che la Provincia mantenga inalterato il suo ; questa è una ulteriore conferma che questo è un buon bilancio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia: approvato bilancio di previsione

LeccePrima è in caricamento