Qualità della vita: Lecce tra le peggiori province nella classifica del Sole 24 Ore

Quella leccese è tra la peggiori delle province italiane in quanto a vivibilità. E’ quanto emerge da una ricerca del Sole 24 Ore che ha messo a confronto tutti i capoluoghi del Paese valutando tenore di vita, lavoro, servizi, popolazione, ordine pubblico e tempo libero. La provincia di Lecce risulta, infatti, al 105esimo posto

LECCE – Quella leccese è tra la peggiori delle province italiane in quanto a vivibilità. E’ quanto emerge da una ricerca del Sole 24 Ore che ha messo a confronto tutti i capoluoghi del Paese valutando tenore di vita, lavoro, servizi, popolazione, ordine pubblico e tempo libero. La provincia di Lecce risulta, infatti, al 105esimo posto (su 110), e precede realtà da sempre “complicate” come Reggio Calabria (fanalino di coda), Vibo Valentia e Caserta. Si tratta, ovviamente, di uno studio e un’indagine statistica che offre comunque uno sguardo attento e interessante sullo stato di salute delle province. Da oltre vent’anni il Sole 24 Ore misura la vivibilità delle province italiane, elaborando una serie di dati statistici e stilando una classifica annuale.

La classifica è stata stilata sommando i punteggi ottenuti in sei macro aree: “Tenore di vita; Affari e lavoro; Servizi Ambiente e Salute: Ordine pubblico; Popolazione e Tempo libero”.  Complessivamente la provincia salentina ha ottenuto 418 punti, a dispetto dei 603 di Bolzano (prima assoluta). In Puglia solo Taranto (altra realtà complessa sotto numerosi aspetti) figura dopo Lecce, quella ionica è infatti la 107esima. La Bat è la più “virtuosa” (85esima), dinanzi a Bari 88esima, Brindisi 91esima e Foggia 103esima.

A influire in maniera negativa sono i dati relativi all’ordine pubblico o, nell’ambito dei Servizi Ambiente e Salute, la disponibilità degli asili rispetto alla potenziale utenza (posti ogni 100 bimbi). Note dolenti anche in materia di lavoro, specie sul tasso di occupazione, imprese registrate e imprenditoria giovanile. Basso anche il cosiddetto indice di Legambiente: 39 (una città come Milano ha ottenuto 53). A rendere meno amara l’analisi del Sole 24 Ore, il settore del turismo, fiore all’occhiello della penisola salentina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dati che al di là della mera e fredda valutazione statistica, e della lettura che se ne può ricavare, devono far riflettere sullo stato di una provincia con un potenziale in gran parte inespresso e problematiche da affrontare prima che divengano croniche e irrisolvibili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento