Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Erogazione dell’acqua, contatori sbloccati. Attesi altri distacchi

Risolta almeno per il momento la vicenda di Piazzale Siena con il versamento di un acconto ad Aqp, un comitato di inquilini annuncia l'imminente interruzione del servizio in altri comuni della provincia. E Paolo Perrone scrive a Nichi Vendola

Foto di archivio.

LECCE – Per una falla che si chiude, altre dieci pronte ad aprirsi. Risolta almeno per il momento la questione del distacco del servizio idrico da tre condomini di Piazzale Siena, a Lecce, con il versamento di un acconto sulla morosità piuttosto corposa maturata nei confronti di Aqp, un comitato di inquilini segnala l’imminente sospensione del servizio che sarebbe attesa in dieci comuni della provincia per domani, giovedì 24 ottobre.

Il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, ha scritto intanto al governatore pugliese, Nichi Vendola, chiedendo l’attivazione del fondo previsto dall’articolo 36 della legge regionale del ’84 per far fronte alle morosità degli assegnatari di alloggi popolari, al quale anche l’amministrazione comunale sarebbe pronta a contribuire in maniera integrativa. Alla base di questo ragionamento la necessità di garantire la continuità di un servizio essenziale, soprattutto considerando il coinvolgimento di anziani e bambini, ma anche la consapevolezza della delicata fase economica che mette all’angolo sempre più famiglie.

L’Istituto autonomo case popolari, intanto, ha proposto l’integrazione dell’articolo 11 del regolamento sulle autogestioni condominiali collegato a quella legge, per specificare che l’ente gestore interviene a sostegno di chi dimostri effettivamente una condizione economica tale da impedire l’assolvimento di qualsiasi pagamento e non procede per il recupero nei confronti degli inquilini morosi non per dolo ma per necessità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Erogazione dell’acqua, contatori sbloccati. Attesi altri distacchi

LeccePrima è in caricamento