Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

Visita leccese per l’ambasciatore svizzero in Italia Bernardino Regazzoni

Il diplomatico, accompagnato dal console onorario per la Puglia, Ugo Patroni Griffi, ha incontrato in Prefettura le autorità locali sottolineando i rapporti di amicizia e vicinanza tra la Svizzera e in modo particolare il Salento

LECCE - L’ambasciatore di Svizzera in Italia, Bernardino Regazzoni, in visita nella Provincia di Lecce: questa mattina, infatti, il diplomatico, accompagnato dal console onorario per la Puglia, Ugo Patroni Griffi, è stato ospite della Prefettura, dove ha incontrato Giuliana Perrotta, alla presenza delle autorità civili e militari locali, dei parlamentari della deputazione salentina e di una rappresentanza delle categorie produttive.

Il prefetto, nel rivolgere il proprio saluto di benvenuto, ha ricordato i rapporti di stretta amicizia con la confederazione elvetica, dove nei decenni scorsi sono emigrati numerosissimi concittadini che  oggi rappresentano la comunità straniera più numerosa, contribuendo in maniera rilevante all'economia nazionale.

Ha, quindi, sottolineato come, negli anni, tali rapporti di amicizia e comunanza si siano rinsaldati con importanti relazioni commerciali di cui anche la Regione Puglia è partner importante, auspicando che l’incontro odierno, a cui ha preso parte una rappresentanza delle categorie produttive del sistema economico salentino, possa costituire un buon punto di avvio per rafforzare il dialogo tra la Svizzera ed il Salento, in modo da creare “ulteriori vivaci legami economici e culturali, attraverso la valorizzazione delle specificità e delle eccellenze locali, dal turismo all’agroalimentare”.

L’ambasciatore, nel ringraziare il prefetto per l’accoglienza ricevuta, ha confermato i rapporti di stretta amicizia tra i due paesi, sottolineando, nonostante la distanza geografica,  la particolare vicinanza della Puglia alla Svizzera, sia per la consistenza della comunità pugliese, integratasi nel territorio elvetico con un reciproco e positivo scambio di culture e tradizioni, sia per l’intensità delle relazioni commerciali per le quali la Puglia è, attualmente, tra le prime regioni italiane.

Ha, inoltre, evidenziato l’importante cooperazione in atto in ambito militare,  con specifico riferimento all’attività di formazione presso il 61° stormo dell’aeronautica militare di Galatina, dei piloti degli aerei da caccia. Ha ringraziato, altresì, il console onorario Patroni-Griffi per l’essenziale ruolo di tramite tra i due territori, che svolge con “straordinaria dedizione, contribuendo a rendere sempre più efficaci i contatti e le relazioni per lo sviluppo e il rafforzamento di intese commerciali tra la Puglia e la Svizzera”.

Infine, unendosi alle parole del prefetto, Regazzoni ha espresso l’augurio che l’incontro sia utile a rafforzare i legami di amicizia e sia occasione per avviare ulteriori opportunità di crescita. Le autorità presenti, nel salutare l’ambasciatore, hanno manifestato unanimemente il proprio vivo apprezzamento per l’attenzione che ha voluto riservare alla comunità salentina, soprattutto nell’attuale fase di crisi economico-sociale, sottolineando la valenza dell’incontro per i positivi, ulteriori sviluppi sul piano delle reciproche relazioni.

Il procuratore della Repubblica, Cataldo Motta, ha voluto sottolineare l’eccellente qualità della cooperazione giudiziaria nell’azione di contrasto al riciclaggio, ben al di là delle strette competenze processuali, così come confermato dall’Ambasciatore. Al termine il prefetto ha offerto all’ambasciatore una riproduzione artistica, realizzata dall’accademia delle Belle arti, raffigurante il palazzo del governo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visita leccese per l’ambasciatore svizzero in Italia Bernardino Regazzoni

LeccePrima è in caricamento