rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Calcio

Casarano e Nardò contro Fasano e Sorrento: imperativo vincere

Nel trentaseiesimo turno del girone H di Serie D, spazio anche a Matino e Bitonto: i salentini devono vincere per non retrocedere

LECCE – Domenica di calcio decisiva nel girone H del campionato di Serie D, con il trentaseiesimo turno del torneo che rappresenta una delle ultime tre occasioni per i club di centrare i rispettivi obiettivi. Casarano e Nardò ospiteranno tra le mura amiche Fasano e Sorrento, mentre il Matino per sperare ancora nella salvezza sarà obbligato a vincere sul neutro di Ugento contro il Bitonto.

Casarano, tre punti potrebbero valere una fetta di salvezza

La permanenza in Serie D del team di Monticciolo passa dalla sfida di domani contro il Fasano tra le mura amiche del “Capozza”. I rossazzurri apriranno i portoni dell’impianto alla quarta classificata che, momentaneamente con 59 punti, in caso di successo centrerebbe matematicamente i play off. Situazione completamente diversa per il Casarano che, uscito dalla zona play out dopo il pareggio in settimana con il Nola, ora necessita di punti per tenere a debita distanza le dirette concorrenti. All’andata ad Alberobello fu la prima panchina dell’attuale trainer toscano Monticciolo, con la vittoria dei biancazzurri per 3-2.

Nardò, contro il Sorrento servono i tre punti

Non ci sono più alternative per la squadra di Pasquale De Candia che, domani tra le mura amiche contro il Sorrento, ha l’obbligo di trionfare per tenere viva la pista della salvezza diretta. Al momento in griglia play out e con 39 punti – due lunghezze in meno rispetto alla zona franca -, domani i neretini ospiteranno al “Giovanni Paolo II” l’ottava della classe che, con 49 punti raccolti fin qui, ha ancora la possibilità di approdare ai play off. Una sfida in cui a entrambe le compagini servono i tre punti, che all’andata finì in pari  a reti bianche.

Virtus Matino per continuare a sperare

Sono sette i punti, su nove a disposizione, di scarto con la zona play out: la Virtus Matino vanta ancora qualche speranza di salvezza, ma per rimanere in vita dovrà trionfare domani contro il Bitonto e sperare che il San Giorgio non vinca. A tre giornate dalla fine il Matino sembra ormai con un piede in Eccellenza, nonostante due vittorie consecutive l’abbiano portato a quota 30 punti: un punteggio considerevole se si considera che siede in ultima piazza. Insomma, il girone H quest’anno è di un altro livello, indubbiamente, ma i biancazzurri domani dovranno imporsi sul Bitonto per sperare ancora nella salvezza. I murgiani siedono in terza posizione e nell’ultimo turno hanno trovato la prima vittoria casalinga della gestione Potenza, grazie alla quale hanno centrato matematicamente i play off e raggiunto quota 62 punti – due in meno rispetto al Francavilla secondo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casarano e Nardò contro Fasano e Sorrento: imperativo vincere

LeccePrima è in caricamento