Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Mercato: per Agostinone è fatta, Perucchini in stand by, Marconi pista calda

Il direttore sportivo, Mauro Meluso, ha fatto il punto della situazione ad una settimana dalla conclusione della sessione invernale di mercato

Mauro Meluso.

LECCE - Per il laterale difensivo di sinistra Giuseppe Agostinone, del Piacenza, manca solo la firma, per il ritorno del portiere Filippo Perucchini la trattativa è per ora in stallo, ma non è da considerarsi chiusa, sebbene il Lecce abbia iniziato a guardare altrove considerando le complicazioni sorte su sponda beneventata.

Il direttore sportivo del sodalizio giallorosso, Mauro Meluso, ha fatto il punto della situazione a una settimana dalla chiusura della finestra invernale del calciomercato.Con discrezione, ma senza reticenza, non si è sottratto alle domande dei cronisti a margine della presentazione (di cui a breve riferiremo a parte) di Pedro Miguel Costa Ferreira, prelevato dalla Virtus Entella. 

Si continua a battere la pista che porta all'attaccante Michele Marconi,  in forza all'Alessandria. Novità e conferme anche sul fronte delle cessioni: Antonio Vutov ha chiesto di giocare con continuità e si sta definendo la risoluzione del prestito (è di proprietà dell'Udinese) perché possa accasarsi nel campionato bulgaro, Per Kevin Vinetot e Gianluca Freddi ci sono state diversi interessamenti ed entrambi troveranno posto in altri club, considerando anche la necessità per il Lecce di non oltrepassare il numero massimo di over, secondo regolamento: possono far parte della rosa non più di 16 elementi nati prima del 1994

Meluso ha confermato che la Cremonese si è fatta avanti per Francesco Cosenza che però è considerato incedibile dal'Us Lecce mentre la Reggiana ha fatto un timido tentativo per Simone Ciancio, trovando il netto rifiuto del club di via Costadura. Anche Sergio Contessa ha mercato ed è probabile che l'arrivo di Agostinone gli precluda lo spazio che già si è dovuto contendere fino ad oggi, ma sul punto il direttore sportivo non ha fatto trapelare un orientamento definitivo. Infine, Gianmarco Monaco, rientrato dal prestito, andrà a fare esperienza altrove così come Mattia Persano, non appena alla corte di Padalino sarà approdato l'attaccante che il tecnico attende dall'inizio del campionato.

Sulla trattativa per Perucchini, Meluso ha voluto precisare alcuni passaggi, considerando che fino ad oggi non si era ancora pronunciato, pur essendo il primo attore in gioco: "Mettere in piazza tutto - ha detto in riferimento al collega del Benevento, Salvatore Di Somma, che da ultimo come contropartita ha chiesto Marco Bleve - non è stato correttissimo. E' vero, c'è stato un approccio con l'entourage del calciatore che ce lo ha proposto proprio perché, a detta dello stesso Di Somma, era da considerarsi sul mercato. E' vero anche che i presidenti delle due società si sono parlati. Le trattative a gennaio sono molto più complesse che in estate, perché si ha meno scelta e quindi si è disposti anche a concedere qualcosa di più. Aspettiamo due o tre giorni e vediamo, il discorso comunque non è chiuso". Il direttore non ha nè confermato né smentito un approccio con il Gubbio per l'estremo Antonio Narciso, di proprietà del Foggia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato: per Agostinone è fatta, Perucchini in stand by, Marconi pista calda

LeccePrima è in caricamento