rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Un luogo simbolo / Gallipoli

Giornata della Memoria: intitolazione in lingua ebraica per via Giudecca

Questa mattina a Gallipoli la cerimonia di apposizione di una nuova targa in doppia lingua, con traduzione in ebraico, nel luogo simbolo della città dedicato alla comunità. La richiesta avanzata dalla consigliera Russo è stata recepita dall'amministrazione comunale

GALLIPOLI - Nel giorno significativo del ricordo la comunità gallipolina segna un ricongiungimento tangibile con la storia e la condivisione di ideali oltre ogni steccato.  In occasione della Giornata della Memoria infatti, l'amministrazione comunale, aderendo ad una richiesta avanzata dal gruppo consiliare Gallipoli Futura tramite la consigliera Antonella Russo, ha proceduto all’intitolazione in lingua ebraica  di via Giudecca, già luogo simbolo dedicato alla comunità ebraica in quel di Gallipoli.

Da questa mattina la via in questione verrà indicata con l'idioma “???? ????? ??????", che tradotto indica la “via del quartiere ebraico”. Un segno tangibile e concreto di partecipazione cittadina per non dimenticare, rivolto soprattutto alle nuove generazioni e a quelle future, attraverso l’apposizione di una nuova targa in doppia lingua, cioè con traduzione in ebraico, di via Giudecca, affinché la stessa via possa ricongiungersi con la sua storia.

Targa-3

Al fine di rendere una corretta traduzione della targa il professor Fabrizio Lelli, docente di lingua ebraica presso Unisalento, al riguardo, ha proposto l'idioma “???? ????? ??????" che per l’appunto indica la “via del quartiere ebraico”.

Alla cerimonia di svelamento della targa hanno partecipato il sindaco Stefano Minerva, la consigliera proponente Antonella Russo, Michelangelo Mazzotta, socio fondatore del Museo Ebraico di Lecce e l’architetto Fabrizio Ghio referente del Museo Ebraico. Presenti anche il vicesindaco Riccardo Cuppone e i consiglieri comunali, Tony Piteo, Corrado Venneri, e Davide Boellis.

"Un'iniziativa dal valore simbolico ma al tempo stesso molto significativa" commenta la consigliera Russo, "vorrei ringraziare il sindaco e l'amministrazione per aver condiviso e accolto con sensibilità la proposta che dimostra che su valori universali e su tematiche come questa si supera, in maniera naturale, qualsivoglia steccato di appartenza o divergenza politica".    

Cerimonia-4 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata della Memoria: intitolazione in lingua ebraica per via Giudecca

LeccePrima è in caricamento