Notizie da Gallipoli

Ordinanza contro bivacco e campeggio abusivo. Occhio alle multe e ai sequestri

Il sindaco Minerva ha riproposto anche quest’anno il provvedimento contro bivacco, accampamento e sosta dei mezzi non autorizzati su tutto il territorio di Gallipoli e sulle spiagge. Tende e roulotte nel mirino dei controlli

GALLIPOLI - Anche in questo avvio di stagione estiva non sono mancati “avvistamenti” in zone della città di Gallipoli o in spiaggia di mezzi o tende utilizzati come accampamenti di fortuna. Un malvezzo che si ripete spesso nel parcheggio di via Francesco Zacà, lungo la ex provinciale per Taviano, con camper o furgoni che sostano nell’area non autorizzata per il cosiddetto campeggio libero. Per questo anche quest’anno l’amministrazione comunale, con un'ordinanza a firma del sindaco Stefano Minerva, ha riproposto, come accaduto già nelle ultime stagioni, il divieto di bivacco, accampamento e campeggio abusivo su tutto il territorio comunale.

L’ordinanza, già trasmessa in prefettura e alle forze dell’ordine, è in vigore dall’inizio di luglio, ma il compito più arduo resta sempre quello di far rispettare ancora una volta la diposizione comunale per arginare il fenomeno del campeggio abusivo soprattutto in previsione del boom auspicato di agosto. L’ordinanza prevede che sino al prossimo 2 di novembre vige il divieto di campeggio, bivacco e accampamento, al di fuori delle aree a ciò espressamente destinate, anche mediante l’utilizzo di veicoli di ogni genere, quali caravan, roulotte e camper adibiti a dimora.

Secondo le prescrizioni comunali c’è da tenere presente che sul territorio cittadino esistono aree attrezzate (nell’area dedicata ai camperisti del parcheggio a pagamento sempre in via Zacà ad esempio), comunque non del tutto efficienti, dotate dei relativi servizi, in modo da consentire agli eventuali interessati di rispettare le norme a tutela dell’igiene, sanità ed incolumità pubblica e che l’occupazione delle aree comunali libere con tende e comunque con mezzi usati impropriamente, comporta di fatto serie problematiche sia sotto l’aspetto igienico-sanitario che sotto quello della sicurezza pubblica.

Da qui la necessità ancora una volta di ribadire, con la nuova ordinanza, il divieto  di ogni forma di occupazione non autorizzata, consistente in campeggio, accampamento con roulottes, camper, tende, baracche e quant’altro utile a garantire un punto di dimora per persone, anche solo in via temporanea fuori dalle aree autorizzate. Nello specifico l’ordinanza vieta il bivacco, campeggio e accampamento, al di fuori delle aree a ciò espressamente destinate, anche mediante l’utilizzo di veicoli di ogni genere, comunque denominati e trasformati in abitazione, ancorché temporanea, nonché di tende, coperture e costruzioni varie.

Ulteriori divieti riguardano il posizionamento di oggetti, attrezzature ed installazioni varie, dando atto che la violazione alle disposizioni dell’ordinanza comporta l’applicazione della sanzione amministrativa prevista dalla legge unitamente alla sanzione accessoria del sequestro amministrativo delle attrezzature, veicoli compresi, nonché il ripristino dello stato dei luoghi a spese degli occupanti. In tale direzione le forze dell’ordine e vigili urbani hanno già disposto i primi controlli sul litorale e nelle zona del centro cittadino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento