S.M. Leuca

Otto siriani rintracciati a Leuca. Due sono donne e cinque i minorenni

Impossibile stabilire come siano giunti e se facessero parte di un gruppo più nutrito di persone. Forse hanno raggiunto la costa con una piccola imbarcazione sfuggita ai pattugliamenti. Di certo, erano già nel centro balneare in territorio di Castrignano del Capo, quando sono stati notati

Il porto di Leuca.

SANTA MARIA DI LEUCA – Otto cittadini siriani, o per il momento sedicenti tali in vista di approfondimenti, sono stati ritrovati questo pomeriggio da guardia costiera e carabinieri a Santa Maria di Leuca.

Impossibile stabilire come siano giunti e se facessero parte di un gruppo più nutrito di persone. Forse hanno raggiunto la costa con una piccola imbarcazione sfuggita ai pattugliamenti. Di certo, erano già nel centro balneare in territorio di Castrignano del Capo, quando sono stati notati.

Il numero è davvero esiguo e non solo se raffrontato a quanto sta accadendo in queste ore in altre parti d’Europa e del Mediterraneo, con situazioni drammatiche e vere e proprie tragedie, ma anche rispetto ai flussi soliti ai quali è abituato da anni lo stesso Salento, dove mediamente in ogni sbarco vi sono dalle trenta alle quaranta persone (più raramente interi gruppi di centinaia di migranti). Di recente, però, a Torre Vado, come si ricorderà, un'intera famiglia siriana è stata trovata a bordo di un lussuoso yacht, "ospite" (a pagamento) degli scafisti. La sensazione è che possa essere successo qualcosa di simile anche oggi.  

Del caso è stata informata la questura. Il gruppetto era formato da un uomo e due donne adulti, più cinque minori, questi ultimi tutti maschi. Sono stati condotti presso il cento di prima accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto per l’identificazione e la successiva trafila burocratica riguardante la loro destinazione ultima. La loro situazione, una goccia in quello che appare sempre più un mare di cui non si riesce a vedere il fondo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Otto siriani rintracciati a Leuca. Due sono donne e cinque i minorenni

LeccePrima è in caricamento