Venerdì, 30 Luglio 2021
S.M. Leuca

Sbarco in pieno giorno. Sedici pachistani approdano nel Capo di Leuca

Il gruppo, composto da uomini, ha viaggiato a bordo di un gommone. Avvistato dagli uomini della guardia di finanza e dalla capitaneria di porto a tre miglia dalla costa, è stato scortato fino a Santa Maria di Leuca. Due di loro hanno accusato un malore

Foto di repertorio

SANTA MARIA DI LEUCA (Castrignano del Capo) – Con le temperature miti del primo, vero giorno soleggiato di primavera, c’era da aspettarselo. L’ennesima traversata per andare incontro alla speranza, lasciandosi alle spalle disperazione e miseria, si è conclusa intorno alle 16,20 nel porto di Santa Maria di Leuca.

In sedici, tutti di uomini in età adulta, e di nazionalità pachistana, sono infatti approdati sulle coste del basso Salento, scortati dalle forze dell’ordine. Avvistati a bordo di un gommone, lungo circa otto metri, a circa tre miglia dalla costa, sono stati raggiunti da una motovedetta della capitaneria di porto e da un’altra della guardia di finanza, per essere scortati fino a riva.

I militari sono anche stati raggiunti da un elicottero dei vigili del fuoco, che ha seguito le operazioni dall’alto, per scongiurare il rischio di eventuali pericoli, e dal nucleo sommozzatori. Fatti scendere dall’imbarcazione, i migranti sono stati rifocillati e dotati di coperte. Ad attenderli sulla terraferma, anche i mezzi del 118.

Il personale sanitario ha prestato i soccorsi in particolare a due individui del gruppo i quali - chi per lo stress di un viaggio di certo non facile, chi per il freddo – hanno accusato malori, tanto da far pensare ad un eventuale ricovero nel vicino ospedale “Cardinale Panico” di Tricase, sul quale i medici si sono riservati di decidere dopo viste più approfondite. Dopo le operazioni di identificazione, e gli accertamenti clinici, i migranti saranno accompagnati presso il centro di prima accoglienza Don Tonino Bello di Otranto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarco in pieno giorno. Sedici pachistani approdano nel Capo di Leuca

LeccePrima è in caricamento