Mercoledì, 4 Agosto 2021
Maglie Strada provinciale Corigliano- Cutrofiano

Travolto con la bici, finisce dentro l'auto. Muore sul colpo un 83enne

Per la violenza dell'impatto con un'auto condotta da un 42enne, l'uomo è finito dentro l'abitacolo, sfondando il parabrezza. L'incidente è avvenuto intorno alle 16.45 alle porte di Corigliano d'Otranto, sulla strada che conduce a Cutrofiano

L'immagine dell'auto che ha travolto la vittima

CORIGLIANO D'OTRANTO - Non ha avuto scampo un 83enne di Corigliano d'Otranto, Salvatore Avantaggiato, sbalzato di sella dalla sua bici e deceduto sul colpo in un incidente avvenuto sulla strada che collega Corigliano d'Otranto a Cutrofiano, alle porte del comune griko, intorno alle 16.45. A causa della violenza dell'impatto con una Ford Puma di colore blu, è finito dentro l'abitacolo, sfondando il parabrezza anteriore.

Terribile la scena che si è presentata agli occhi dei primi soccorritori, due ragazze che stavano transitando lungo la via e che hanno prstato immeditai soccorsi, e del personale del 118, giunto da Martano. Sul posto anche i carabinieri della stazione di Corigliano d'Otranto e del Nucleo operativo  e radiomobile della compagnia di Maglie, coordinati dal tenente Rolando Giusti. IMG00627-20130819-1736-2

L'auto, condotta da M.D., un 42enne, anch'egli di Corigliano d'Otranto, proveniva da Cutrofiano, avanzando in direzione del centro abitato. Ha incrociato la vittima che, a bordo del suo mezzo a due ruote, si stava recando in campagna. E' possibile che sia trattao di uno stop non rispettato e, mentre attraversava la strada provinciale, è stato travolto in pieno.

I militari dell'Arma stanno lavorando incessantemente sul posto, per raccogliere elementi per le definizione della dinamica del sinistro, nelle sorti del quale potrebbe aver contribuito anche l'eccesso di velocità. Il 42enne è stato immediatamente sottoposto all'alcol test e all'esame per verificare l'eventuale presenza di sostanze stupefacenti nel sangue. Ma l'esito è stato negativo. L'autovettura, intanto, è stata posta sotto sequestro e trasportata presso il deposito giudiziario, in attesa che venga disposta una perizia nel corso delle prossime ore. al vaglio delle forze dell'ordine, anche le dichiarazioni di un altro testimone che avrebbe assistito ad una delle scene più amare che segnerà indelebilmente l'estate salentina, con il dolore lacerante per un'intera famiglia.

Quest'ultima fu colpita da un lutto appena cinque anni addietro quando la figlia dell'anziano, una giovane suora che aveva soltanto 32 anni, rimase vittima di un tragico incidente sull'autostrada "A14", all'altezza di Acquaviva delle Fonti, nel barese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolto con la bici, finisce dentro l'auto. Muore sul colpo un 83enne

LeccePrima è in caricamento