Controlli in stazione e all'arrivo dei bus: 180 viaggiatori, obbligo di isolamento

Nello scalo ferroviario servizi coordinati dalla questura, nell'ex Foro Boario gli agenti della polizia locale. Sempre con il personale sanitario per la verifica di eventuale sintomatologia

Un cittadino al momento del controllo.

LECCE - Grande attenzione, nella complicata matassa del contrasto alla diffusione del nuovo coronavirus, è stata riservata negli ultimi due giorni al nodo rappresentato da coloro che rientrano nei comuni di residenza dalle regioni del Nord, ma anche dall'estero. Si tratta di una possibilità garantita dall'ultimo decreto del presidente del Consiglio dei ministri. Nonostante le limitazioni imposte, la chiusura di alcuni aeroporti, l'eliminazione, da ultimo, dei collegamenti ferroviari notturni, il Paese non è totalmente fermo. 

Il rientro in Puglia di migliaia e migliaia di persone da quando è iniziata la crisi sanitaria, accompagnato dall'obbligo di autoisolamento e alla comunicazione al sistema sanitario territoriale, ha provocato una istintiva reazione verbale di una parte dell'opinione pubblica e la presa di posizione di molti presidenti di regione, tra cui Michele Emiliano, che teme un aumento dei contagi oltre la soglia dei duemila inizialmente prevista. Il tema è comune a tutte le regione del Mezzogiorno tanto che elle ultime ore è partito l'appello del governo a usufruire del diritto a fare ritorno a casa solo se strettamente necessario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Lecce, intanto proseguono i controlli in stazione e presso l'ex Foro Boario, dove transitano gli autobus di linea. Il sindaco del capoluogo, Carlo Salvemini, ha comunicato gli ultimi dati: i servizi coordinati dalla questura presso lo scalo ferroviario hanno portato all'identificazione di 144 passeggeri giunti nella giornata di ieri con sei treni (tutti i viaggiatori sono registrati sin dalla partenza). Ai 21 salentini rientrati in bus sabato, se ne sono aggiunti altri 20 nella mattinata di oggi e tutti sono stati accolti da polizia locale, personale del 118 e protezione civile per la rilevazione di eventuali sintomi influenzali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento