rotate-mobile
Martedì, 26 Settembre 2023
Via libera dal consiglio comunale

Due stazioni meteo a Torre Chianca per il monitoraggio della foce dell’Idume

E’ una delle novità legata all’approvazione dell’aggiornamento del Piano comunale di protezione civile con riferimento alla previsione, prevenzione e contrasto del rischio idraulico e idrogeologico

LECCE - Anche il Comune di Lecce procede verso l’aggiornamento del Piano comunale di protezione civile con riferimento alla previsione, prevenzione e contrasto del rischio idraulico e idrogeologico. Il relativo piano di emergenza è stato approvato oggi dall’assise comunale e l’intervento di revisione era stato finanziato grazie a fondi regionali pari a 30 mila euro assegnati all’ente comunale sulla base della partecipazione all’apposito bando pubblico       

Con le somme a disposizione la proposta progettuale ha previsto una spesa di 15 mila euro per l’aggiornamento del Piano comunale di protezione civile e di ulteriori 15 mila euro per il rafforzamento del sistema di allertamento con l’acquisto di dotazioni strumentali finalizzate alla mitigazione del rischio idrogeologico e idraulico e strettamente funzionali al piano stesso.

Il nuovo Piano di protezione civile ora aggiornato  si articola con  una relazione generale,  sessanta tavole cartografiche di grande formato,  le schede tecniche,  la modulistica di emergenza, altri dieci allegati tecnici il sistema informativo territoriale LeSit, il modulo software per la divulgazione dei dati del piano, ad integrazione di infoAlert365 Lecce.  

Il nuovo documento recepisce la mutata la condizione di rischio del territorio del Comune di Lecce in seguito all‘aggiornamento della perimetrazione delle aree a pericolosità idraulica del Pai da parte dell’autorità di distretto, decretato nel 2022.

Grazie al finanziamento, il nuovo piano comunale è stato caricato sulla piattaforma regionale Sinapsi, il sistema informativo attivo dal dicembre 2021, tramite il quale è ora condiviso non solo tra i membri del Comitato operativo comunale, ma anche con gli enti sovra ordinati e con le strutture operative deputate ad intervenire a fianco del Comune in caso di calamità.

L’aggiornamento del piano rappresenta un requisito necessario per l’accesso ai fondi di emergenza per piccole calamità e costituisce presupposto e condizione per l’accesso a fondi regionali destinati a interventi e progetti in materia di protezione civile.

“Con l'approvazione dell'aggiornamento del Piano comunale di protezione civile sul rischio idraulico ed idrogeologico” ha spiegato il sindaco Carlo Salvemini, “miglioriamo lo strumento necessario per affrontare eventuali criticità legate a problemi di allagamenti, per esempio dovuti a forti piogge. Inoltre, abbiamo una fotografia realistica ad oggi della conformazione del nostro territorio in modo da poter fare una corretta prevenzione e innescare un tempestivo contrasto di eventuali fenomeni metereologici estremi, in linea con quanto previsto dall'attuale Piano di assetto idrogeologico. Con le due stazioni di cui ci siamo dotati, infine, abbiamo un monitoraggio quotidiano del livello idrometrico e degli altri dati utili per tenere sotto controllo costante il bacino dell'Idume”.

stazione_logo-2

Il rafforzamento del sistema di allertamento è stato infatti realizzato grazie all’installazione di due stazioni di monitoraggio ambientale, in una zona particolarmente sensibile al rischio allagamenti, qual è l’area di Torre Chianca, prossima alla foce dell’Idume: la prima collocata in corrispondenza della confluenza dei canali “Rauccio” e “Gelsi” e la seconda lungo via dell’Idume.

Le due stazioni meteo-idrauliche consentono di misurare il livello idrometrico, la temperatura, il tasso di umidità, il livello di precipitazioni e la pressione atmosferica.

Il sistema di monitoraggio prevede due soglie di allarme al superamento delle quali invia un messaggio di allerta via email e alle utenze mobili della polizia locale e della protezione civile comunale.

I dati trasmessi dal sistema sono consultabili sul portale web del Comune di Lecce nella sezione  “Utilità“ alla voce “Stazione meteo Idume ponte“ e trasmessi alle 8 e 14 sul canale telegram della polizia locale di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due stazioni meteo a Torre Chianca per il monitoraggio della foce dell’Idume

LeccePrima è in caricamento