rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Nel Parco dello Sport, della musica e della cultura / San Donato di Lecce

Opera d’arte ricavata da ulivo colpito da xylella: nel parco il “rinoceronte” di legno

Domenica l’inaugurazione a San Donato del manufatto realizzato dell'artista dell'ulivo, Gino Leo. L'opera è stata realizzata nell'ambito di un progetto avviato con il Comune con un laboratorio di artigianato sulle tecniche di sgorbiatura a mano

SAN DONATO di LECCE – Nella giornata di domenica 11 giugno, a partire dalle 10.30, presso il Parco dello Sport, della musica e della cultura di San Donato di Lecce ci sarà l'inaugurazione dell'opera d'arte intitolata “Il Rinoceronte” realizzata dell'artista dell'ulivo, Gino Leo.

L'opera è stata ricavata da un albero d'ulivo colpito da xylella a cui l'artista salentino ha ridato vita realizzando un rinoceronte, particolarmente espressivo. Le venature del legno sono state esaltate dalla mano dell'artista.

L'opera è stata realizzata nell'ambito di un progetto, realizzato con il Comune di San Donato di Lecce, attraverso un laboratorio di artigianato che ha messo in evidenza le tecniche di sgorbiatura a mano.

Particolare soddisfazione ha espresso il sindaco di San Donato, Alessandro Quarta. “La nostra città continua nel suo percorso di città d'arte e turismo, valorizzando tutte le risorse locali e dotando il Parco dello Sport della musica e della cultura di una nuova opera d'arte” ha commentato, “il maestro Gino Leo rappresenta un motivo di particolare orgoglio per tuta la nostra città”.

Il consigliere con delega alla Cultura, Armando Rotondo, anche lui artista eclettico, così descrive l'opera: “Colpi di sgorbie decisi e sapienti, fantasia e altro? Forse uno stato di coscienza guidata Così il maestro Gino Leo si esprime nelle sue opere ed, in particolare, in questa, il Rinoceronte, suscita sensazioni di arcano, di preistorico, di fantastico. Un artista istintivo, naturale ma con la maestria di un esperto conoscitore e manipolatore del legno impreziosisce il panorama artistico della nostra comunità già ricca di individualità. Il Rinoceronte attrae e coinvolge chi lo osserva, fa galoppare la fantasia e nello stesso tempo meraviglia per come la natura possa inspirare e guidare la mano di un artista”.

Lo stesso consigliere rammenta che l'iniziativa si inserisce in un quadro più ampio di valorizzazione e promozione del territorio attraverso le sue principali individualità artistiche, chiamate a lasciare un segno della propria arte nella città di appartenenza.

All'inaugurazione saranno presenti anche il residente della Provincia di Lecce, Stefano Minerva, il consigliere regionale Donato Metallo, presidente della commissione Cultura ed il consigliere regionale, Paolo Pagliaro.

“Gino Leo, è artigiano del legno e dell'ulivo in particolare ed ha ormai raggiunto un'importante maturità artistica” commenta il presidente Stefano Minerva, “e l'opera Il Rinoceronte ne è oramai la prova. In questi anni l'artista si è particolarmente distinto conquistando consensi e promuovendo l'artigianato dell'ulivo”.

“Sono per la valorizzazione di ogni forma di arte democratica, che consenta cioè a chiunque, senza distinzione sociale o di altro tipo, di fruire della bellezza e del messaggio di un artista, come in questo caso del maestro Gino Leo”, sono invece le parole del consigliere salentino, Donato Metallo,

“In quest’opera, attraverso un intervento artistico su un ulivo colpito da xylella, ancor di più si mette in risalto il modo in cui il territorio possa beneficiare degli artisti nell’importante scommessa di ripensarsi, rigenerarsi, reinventarsi, senza mai tradire le proprie radici. Che questo avvenga a San Donato di Lecce, cioè in un Comune che sta dimostrando una rilevante vivacità culturale e un forte spirito di comunità, rende il valore dell’intero progetto ancora maggiore”.

IMG-20230608-WA0024 - Copia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Opera d’arte ricavata da ulivo colpito da xylella: nel parco il “rinoceronte” di legno

LeccePrima è in caricamento