menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scende numero dei positivi, ma altri 27 decessi. Scuole, nuova ordinanza in arrivo

Il tasso dei casi positivi risale al 9,5 per cento su poco più di 9mila test processati. La soglia dei guariti supera le 100 mila unità. Parte la fase vaccinale per corpo docente e over 80. Emiliano: “Meglio la didattica a distanza fino al termine delle somministrazioni”

LECCE - Ci sono purtroppo altre 27 vittime nelle ultime 24 ore in Puglia causate dalle complicanze dell’infezione da coronavirus nonostante la flessione della curva epidemiologica e con l’incognita della varianti che preoccupa soprattutto il mondo scolastico. In attesa di conoscere in quale fascia sarà collocata la regione dal ministero della Salute, l'ipotesi è la conferma della zona gialla, si sta organizzando anche il piano vaccinale per la "Fase 2": si parte sabato, con docenti e dipendenti delle scuole, poi da lunedì toccherà anche agli over 80. Compatibilmente con il numero di vaccini a disposizione, la Regione ha intenzione di procedere parallelamente con le somministrazioni ad anziani e mondo scolastico.

Mentre è in via di scadenza nella giornata di domani l’ordinanza relativa alla frequenza scolastica, che stabilisce la didattica in presenza al 50 per cento per le scuole superiori e la didattica al 100 per cento in presenza per le scuole primarie, mantenendo comunque per tutti la possibilità di optare comunque, a richiesta, per la didattica in collegamento telematico, il governatore Michele Emiliano, questa mattina a Lecce, ha ribadito che non “sarebbe il momento di aprire alla scuola in presenza, ma sarebbe bene vaccinare dapprima tutti gli operatori scolastici, per poter dopo ritornare in classe in totale sicurezza”.

L’ipotesi è sul tavolo della discussione della giunta regionale e il governatore Michele Emiliano e l’assessore Sebastiano Leo sono già pronti a valutare una nuova ordinanza, attesa nelle prossime ore, e forse anche più restrittiva, con il ritorno alla didattica a distanza per tutti gli studenti. Un’ipotesi di blocco temporanea e auspicata da Emiliano che è intervenuto alla cerimonia di presentazione del nuovo corso di laurea in Medicina. “Prima del rientro a scuola dobbiamo vaccinare tutti gli operatori scolastici, considerata la pericolosità della variante inglese del covid” ha ribadito annunciando per questo pomeriggio una nuova “ordinanza innovativa”.

Video | Emiliano: "Occorre prima vaccinare tutti"

Il bollettino epidemiologico regionale odierno riporta che su 9.141 test effettuati per l'infezione da covid-19, sono stati rilevati 874 casi positivi, con una incidenza del 9,5 per cento (tasso di poco superiore a quello rilevato ieri che è stato dell'8,41 per cento su 10.033 test processati). Dei nuovi casi di positività, 359 sono quelli registrati in provincia di Bari, 173 in provincia di Taranto, 123 in provincia di Foggia, 80 nella provincia della Bat, 79 in provincia di Lecce (ieri se ne conteggiavano 75), 57 in provincia di Brindisi. Due sono i residenti fuori regione, e uno di provincia di residenza non ancora nota. A Calimera nelle ulrimo ore il sindaco Gianluca Tommasi ha reso noto che l'esito dell'ultimo tampone molecolare al quale si è sottopposto è risultato positivo. Anche la moglie del primo cittadino ha contratto l'infezione, m anche lei senza sintomi evidenti. Già disposta la quarantena fiduciaria e l'attività di smartworking per i dipendenti comunali sino al completamenbto delle operazioni di sanificazione, e il relativo tracciamento dei  possibili contatti.       

Dei 27 nuovi decessi quattordici sono relativi alla provincia di Bari, due in provincia della Bat,  quattro in provincia di Foggia, altri quattro in provincia di Lecce, tre in provincia di Taranto. Gli ultimi dati riportati nel bollettino regionale aggiornano il numero complessivo degli attuali soggetti contagiati in Puglia a 33.330 ovvero 2.399 in meno rispetto a ieri. Il numero dei guariti sul territorio regionale raggiunge quota 101.730, altri 3.246 in più rispetto al dato riportato ieri. In isolamento domiciliare ci sono 31.906 persone, il 95,7 per cento dei contagiati.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati complessivamente 1.478.023 test per accertare la positività o meno al coronavirus. I pazienti ricoverati nei reparti dedicati sono ad oggi 1.424 (il 3,8 per cento), diciotto in meno rispetto alle ultime 24 ore. Di questi 163 sono in terapia intensiva con 12 nuovi accessi odierni. Il totale dei decessi sale a 3.736. Dall’inizio della pandemia ad oggi il totale dei casi positivi confermati di covid in Puglia è stato di 138.796.

Qui il bollettino epidemiologico del 19 Febbraio

Vaccini scuole, si parte domani alle 9

Parte domani mattina, alle 9, nel centro sociale del Comune di Lecce di via Matera la campagna vaccinale anti Covid 19 per il personale delle scuole con la vaccinazione di 80 lavoratori delle scuole comunali (asili nido e scuole dell'infanzia) della città capoluogo. La campagna proseguirà nei prossimi giorni coinvolgendo altri istituti.

Per la vaccinazione dei cittadini di età uguale o superiore a 80 anni la Asl di Lecce ha predisposto un piano di vaccinazione anti-Covid capillare sul territorio provinciale, coinvolgendo attivamente i sindaci e chiedendo loro l'individuazione di uno o più punti vaccinali in ogni Comune. Si parte il 22 febbraio, alle 14, con dodici sedi vaccinali che verranno incrementate man mano che i Comuni della provincia individueranno la sede idonea nel proprio territorio.

Le sedi sono allestite in sinergia tra Comuni e distretti socio sanitari. I Comuni interessati sono 96: in alcuni ci saranno punti vaccinali fissi, in altri saranno attivati secondo un calendario determinato dalla Asl, in funzione dei vaccini forniti e disponibili e in base alla necessità di garantire la seconda dose. In alcune realtà i sindaci, con risorse interne, hanno già avviato la raccolta delle adesioni dei cittadini ultra ottantenni che saranno inviate ai distretti ai fini della programmazione e/o riprogrammazione vaccinale degli appuntamenti.

In seguito dell’avvio delle vaccinazioni presso i punti vaccinali comunali non sanitari (diversi quindi da quelli già esistenti tra ospedali e distretti), la vaccinazione sarà effettuata attraverso chiamata diretta dei cittadini residenti. Il piano prevede quindi una riprogrammazione delle vaccinazioni già prenotate (attraverso Cup, portale e farmacie), per cui l’appuntamento coinciderà con la data della seduta vaccinale stabilita presso la sede comunale di residenza. Il piano, una volta avviato, prevede 42 team di vaccinatori che si muoveranno da un Comune all'altro, ottimizzando tempo e risorse.

Di seguito le sedi vaccinali:

Lecce - Vito Fazzi II Piano DEA

Lecce - Distretto Socio sanitario: Consultorio Familiare in Via Miglietta 1

Gallipoli - Ospedale, piano terra, presso centro antiviolenza

Casarano - Ospedale, II piano, lotto 3 ex Chirurgia Pediatrica

Campi - Presidio territoriale di assistenza III piano

Nardò -  Presidio territoriale di assistenza, unità di raccolta sangue II piano scala B

Copertino - Ospedale, I piano palazzina ex pediatria

Martano - Struttura Comunale in Via R. L. Montalcini

Maglie - Presidio territoriale di assistenza, II piano ex Lungodegenza

Poggiardo - Presidio territoriale di assistenza, unità raccolta sangue II piano scala B

Gagliano del Capo - Presidio territoriale di assistenza - I piano (ingresso centrale)

Galatina - Ospedale, locali del Centro Prelievi ubicati nel lotto C lato nord piano terra

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento