Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Adottato uno dei tre cuccioli lanciati oltre il muro di cinta. Appello per gli altri due

Si chiama "Beach", dal nome della pro-loco di Gemini-Ugento, il cui presidente si è fatto carico dell'affido. E' uno dei tre esemplari scaraventati oltre il muro di cinta di una proprietà, a Melendugno. Per quel gesto un 55enne è stato denunciato

Beach sul divano della sua nuova casa.

UGENTO – Le è stato dato il nome “Beach”, come la pro-loco di Gemini-Torre San Giovanni di cui è già diventata la mascotte. Il presidente dell’ente, Oronzo Ricchiuto, ha infatti adottato uno dei tre cuccioli meticci – una femmina di circa due mesi - protagonisti di una vicenda di maltrattamento che ha indignato migliaia di persone, ma che, per fortuna, ha avuto un lieto fine.

Nel pomeriggio del 18 agosto, in contrada “Tre scorpi”, a Melendugno, un uomo aveva letteralmente lanciato oltre il muro di cinta di una proprietà i cani che gli correvano dietro durante quella che sembrava una normale pratica del footing. Ignaro del fatto che una videocamera di sorveglianza stesse riprendendo tutto.  L’occhio elettronico, orientato in maniera tale da registrare tutto con buona definizione, ha “memorizzato” tutto: il primo lancio, poi il secondo, infine il terzo.

Due degli animali prima di arrivare al suolo, rimbalzano sulla parte laterale di un furgoncino parcheggiato all’interno. Al di là del muro ci sono due pastori tedeschi: avvertita l’irruzione, si precipitano addosso ai cuccioli, ma invece di difendere il “loro” territorio dall’intrusione, corrono festanti e se ne prendono cura. Il proprietario, al rientro, viene letteralmente trascinato dai suoi due cani verso i tre piccoli ospiti. Successivamente identificato e denunciato, un operaio 55enne di Martano non ha smentito l’accaduto né, d’altra parte, fornito spiegazioni plausibili per quel gesto. Mentre le immagini dell’episodio facevano il giro del web.

Nel giro di tre giorni è arrivata la prima adozione. Ne ha dato notizia il consigliere comunale di Ugento, Angelo Minenna, che, insieme agli altri soci e iscritti della pro-loco, ha rivolto un appello affinché anche gli altri due – che si trovano nella proprietà di Melendugno - possano al più presto trovare una casa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adottato uno dei tre cuccioli lanciati oltre il muro di cinta. Appello per gli altri due

LeccePrima è in caricamento