Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Castrignano del Capo

Residenze estive affittate in nero ai turisti, 41 proprietari nei guai

Operazione della guardia di finanza: su un campione di 47 proprietari controllati, solo 7 sono risultati in regola. Gli altri avevano affittato in nero, occultando al fisco redditi imponibili ai fini Irpef per complessivi 62.825 euro

 

CASTRIGNO DEL CAPO – In qualche modo ci avevano provato ad evadere il fisco ma ora qualche spiegazione dovranno darla. Sono i proprietari delle seconde case, abitazioni estive che affittano ai turisti ma rigorosamente in nero. Senza contratto per aggirare l’erario, finché è durata. Siamo nel Capo di Leuca, uno dei posti turistici più belli d’Italia, dove i militari delle compagnie della guardia di finanza di Otranto e Gallipoli stanno procedendo con una vasta attività di servizio, denominata “Sea Holiday”, mirata proprio a fare emergere le locazioni “fantasma”.

In particolare, su un campione di 47 proprietari controllati, solo sette sono risultati in regola. Gli altri 41 (pari al 85,41% del totale) avevano affittato in nero i loro immobili, occultando al fisco redditi imponibili ai fini Irpef per complessivi 62.825 euro, con una media procapite di 1.527 euro. In totale sono state effettuate 123 verifiche con la scoperta redditi imponibili ai fini Irpef, occultati al fisco, pari a 511.517 euro. Tutti gli evasori fiscali sono stati segnalati tutti all’Agenzia delle entrate che provvederà a ricalcolare, per ognuno di essi, l’imposta effettivamente dovuta negli anni di riferimento, oltre a determinare le relative sanzioni amministrative per l’infedeltà dimostrata nei confronti dell’erario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Residenze estive affittate in nero ai turisti, 41 proprietari nei guai

LeccePrima è in caricamento