Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Tricase

Alcool nelle vene, patente scaduta, assicurazione falsa

Tricase: esce di strada e si schianta contro un palo. E quando i carabinieri vanno a rilevare il sinistro, lo trovano ubriaco, con la data di scadenza della patente artefatta e il contrassegno falso

Come se non bastasse già l'auto fuori uso, accartocciata contro un palo della luce, s'è ritrovato anche con una pesante denuncia della quale dovrà rispondere davanti al giudice. Vittima, più che altro di se stesso, un operaio di Tricase, al quale i carabinieri hanno contestato una sequenza non indifferente di reati. Quando i militari sono intervenuti sul luogo dell'incidente, nella serata di giovedì, credevano con ogni probabilità di avere a che fare con la solita pratica di sinistro stradale. Dinamica, referti, e via dicendo. E invece, soccorsa una donna ferita, fortunatamente in modo non grave, una parente del proprietario dell'auto, la quale si trovava seduta al lato del passeggero, si è passati al "quid": le verifiche, appunto, sul titolare dell'utilitaria uscito dalla carreggiata, alla periferia di Tricase.

Ed ecco le sorprese, una dietro l'altra. Punto primo: guida in stato di ebbrezza. Il tasso alcolico nel sangue dell'uomo, un 48enne del posto, superava di gran lunga i limiti di legge. Punto secondo: la patente di guida non era mai stata rinnovata; "poco male", avrà pensato l'operaio, che aveva provveduto ad un rinnovo fatto a casa, cioè falsificando la data di scadenza. Punto terzo: nessuna copertura assicurativa. Meglio. Nessuna copertura reale. Il contrassegno c'era, ma falso. I carabinieri della compagnia di Tricase gli hanno contestato il falso materiale e la guida in stato di ebbrezza. La patente scaduta è stata ritirata e la vettura posta sotto sequestro.

Ma la Procura della Repubblica di Lecce dovrà vagliare anche un altro caso, rilevato nei giorni scorsi sempre dai carabinieri di Tricase. Si tratta di quello che vede al centro un geometra di Spongano. Fermato ad un posto di blocco per un normale controllo, ha esibito un contrassegno assicurativo, anche in questo caso falso. Era stato scannerizzato con una certa abilità, ma l'escamotage non ha tratto in inganno i carabinieri. Di rito, oltre al deferimento, è scattato il sequestro del mezzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcool nelle vene, patente scaduta, assicurazione falsa

LeccePrima è in caricamento