Cronaca

La Asl ricorda Antonio Montinaro: gli intitola il nuovo reparto di Cardiologia interventistica

L’Azienda sanitaria del capoluogo salentino ha deciso di ricordare il noto professionista, scomparso alcuni giorni addietro. Il pioniere dell’Emodinamica, Antonio Montinaro era stimato da tutti non soltanto per la professionalità, ma anche per la carica umana

L'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce

LECCE – Chi gli è stato vicino lo descrive come medico appassionato: sotto il camice un uomo buono, semplice, sempre pronto ad andare incontro agli altri con un sorriso. Amato e stimato per la sua onestà morale ed intellettuale, per il grande rispetto che aveva per la vita e per la sua immensa dedizione al lavoro. Ora la Asl lo ringrazia e sarà ricordato anche da chi non lo ha conosciuto.

A pochi giorni dalla sua scomparsa, la direzione generale ha deliberato l'intitolazione del nuovo reparto di Cardiologia interventistica ed emodinamica del “Vito Fazzi”, alla memoria di Antonio Montinaro, per tenere sempre vivo il ricordo di chi quel reparto ha voluto, creato, diretto e portato a riconoscimenti di qualità. Il noto medico, scomparso giorni addietro  ha iniziato la sua attività nel nosocomio leccese nel 1977. 59003_1592868383045_5583819_n-2-2-2

Nel 1998 ha reso operativa la prima sala di Cardiologia interventistica del Salento con personale medico, infermieristico e tecnico dedicato, realizzando così l'Unità operativa, che ha poi diretto a partire dal 2004. In quella sala operatoria è stato eseguita, per la prima volta in Puglia, un'angioplastica primaria per la terapia dell'Infarto miocardico acuto e da allora il servizio è stato attivo per i pazienti tutti i giorni dell'anno per 24 ore al giorno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Asl ricorda Antonio Montinaro: gli intitola il nuovo reparto di Cardiologia interventistica

LeccePrima è in caricamento