Un grosso ramo cade tra due auto. Dopo appena sette giorni cede lo stesso albero

In piazza Ariosto si spezza un altro ramo dell'esemplare di fitolacca, proprio di fronte alla pasticceria Chantilly. Per fortuna si è adagiato tra due auto in sosta, ma il conducente di una di esse si era appena introdotto nell'abitacolo

Il grosso ramo che si è staccato dall'albero di fitolacca.

LECCE – A una settimana esatta dal primo cedimento, un altro grosso ramo è venuto giù da uno degli esemplari di alberi di fitolacca di piazza Ariosto. L’episodio è  accaduto intorno alle 19. Il ramo, lungo diversi metri, è finito tra due auto in sosta.

Fortunatamente non ci sono state conseguenze né sui mezzi né sulla persona che era appena risalita a bordo della propria vettura, lasciata per pochi minuti ferma a ridosso delle strisce pedonali. Il ramo si è adagiato esattamente tra i veicoli a un paio di metri dalla zona delimitata per l’attraversamento.

Sono stati allertati gli agenti di polizia municipale e ora gli esercenti e i residenti della zona attendono da parte dell’amministrazione comunale un qualche provvedimento immediato di messa in sicurezza. Sulla piazzetta, del resto, insiste un parco giochi mentre dall’altra parte del marciapiede è stata installata da qualche mese una nuova postazione del bike sharing.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ probabile che sia stato il peso dell’acqua caduta abbondantemente nel corso del giorno a favorire il cedimento. I rami della fitolacca, dicono gli esperti, sono piuttosto teneri e quindi poco resistenti a quantitativi notevoli di acque concentrati in pochi minuti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento