menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In due armati di coltello rapinano il market, uno finisce subito in manette

E' successo ieri sera nel rione Castromediano, ai danni dello Sconto Più. A maggio l'attività aveva già subito un altro assalto. Ma questa volta uno dei malviventi è stato acciuffato. Si tratta di un leccese di 49 anni.

CASTROMEDIANO – Arrestato in flagranza subito dopo la rapina. Il complice, ancora ricercato. In carcere, Giovanni Cassiano, 49enne di Lecce, c’è finito per appena 75 euro. Un flop a tutti i livelli, il colpo messo a segno ieri sera attorno alle 21 all’interno del market “Sconto Più” del rione Castromediano di Cavallino, attività commerciale che sorge in via Bellini, traversa di via Marconi, al confine territoriale con Lecce.

Cassiano, infatti, non è riuscito ad allontanarsi più di tanto dalla zona. Ha cercato di rimanere nascosto più tempo possibile nelle campagne limitrofe, non lontano dai binari della ferrovia Sud Est e del passaggio a livello. Ma alla fine è stato rintracciato e ammanettato.  

La rapina attorno alle 21

I due malviventi hanno fatto irruzione poco prima della chiusura, coprendo i volti con passamontagna, e minacciando i presenti con un coltello. Hanno arraffato dalla cassa, però, un bottino molto esiguo. Poi, sono subito fuggiti a piedi. Sul posto sono intervenuti in breve i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Lecce, per le indagini e le ricerche dei malviventi.

CASSIANO-2Sarebbe stato proprio Cassiano, soggetto con vari precedenti, a minacciare il cassiere con l’arma e a prelevare i soldi. Ed è stato rintracciato verso le 21,30 circa da pattuglia, mentre usciva allo scoperto. Il cerchio si è chiuso definitivamente  con l’analisi delle telecamere e le testimonianze raccolte. Tutto ha evidenziato elementi più che sufficienti a suo carico, per dichiararlo in arresto. La stessa refurtiva è stata ritrovata addosso a lui e restituita al proprietario.

Seconda rapina in pochi mesi

Si tratta della seconda rapina subita dalla stessa attività in pochi mesi. Già a metà maggio, infatti, se n’era verificata una, nel pieno del pomeriggio. Nell’occasione, opera di un malvivente solitario, armato di pistola, che era stato più fortunato, visto che era riuscito a “prelevare” 250 euro, fuggendo poi a bordo di uno scooter e rimanendo impunito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento