Controlli a tappeto nel Casaranese. Arresti, denunce e sequestri di armi e droga

Intensa attività di perlustrazione dei carabinieri della compagnia di Casarano, delle stazioni e dello squadrone Cacciatori Puglia. A Melissano bloccato in auto un uomo prima di un colpo nei pressi di un supermercato

SUPERSANO - L’intensa attività di controllo sul territorio Casaranese da parte del nucleo operativo radiomobile della locale compagnia dei carabinieri e della stazione di Ruffano, con il supporto dei militari dello squadrone Cacciatori Puglia, ha portato nelle scorse ore, in quel di Supersano, all’arresto di Salvatore Antonio Anastasia, 33 anni, trovato in possesso di alcune dosi di sostanze stupefacenti ritrovate all’interno della sua abitazione.

Nello specifico i militari hanno ritrovato e posto sotto sequestro un involucro contenete 27,7 grammi di cocaina nascosto all’interno di una stampate, e due altri altre confezioni contenenti 4,3 grammi di hashish  e 2,3 grammi di marijuana. Oltre alla droga rinvenuto anche vario materiale per il confezionamento delle dosi. Il tutto è stato posto sotto sequestro e per l’uomo sono stati disposti gli arresti domiciliari.             

Un’analoga attività di controllo mirato al contrasto dello spaccio di stupefacenti a Melissano ha portato i carabinieri della stazione locale, con l’ausilio sempre dello squadrone Cacciatori Puglia, all’arresto di Roberto Russo, 25 anni, anche lui scoperto in possesso di alcune dosi e di vario materiale atto al confezionamento. Nello specifico i militari hanno rinvenuto un involucro contenete 70 grammi di marijuana, nascosto all’interno di un ripostiglio. Ritrovati anche diverse banconote, per un totale di 875 euro ritenuto possibile provento dell’attività di spaccio, e un proiettile calibro 22. Tutto il materiale è stato sequestrato e anche per Russo sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Sempre a Supersano i carabinieri della stazione locale, su disposizione della procura hanno eseguito l’arresto presso il carcere di Lecce, di A.O. 52 anni del posto, che dove scontare una pena residua di 4 anni e 11 mesi a seguito della condanna per il reato di violenza sessuale e lesioni a seguito della denuncia presentata dalla vittima per fatti accaduti nel 2009.                        

Ancora a Melissano nell’ambito dei servizi specifici antirapina, i carabinieri della stazione locale hanno denunciato in stato di libertà con l’accusa di detenzione abusiva di oggetti atti ad offendere, M.G., 54 anni, sorpreso mentre a bordo della propria auto sostava, in atteggiamento sospetto, nei pressi di un supermercato in via Pietro Nenni. I militari hanno deciso di intervenire subito effettuando anche una perquisizione personale e del veicolo che ha fornito elementi concreti ai sospetti. I carabinieri hanno ritrovato, all’interno di un borsello, una pistola ad aria compressa, priva di tappo rosso, una scatola contenente 346 piombini, tre capsule di ricarica del gas dell’arma e un cappellino con visiera. Materiale ovviamente posto sotto sequestro. Sempre a Melissano un uomo del posto detenuto in regime di arresti domiciliari, dopo un controllo veniva trovato in compagnia di persone diverse da quelle conviventi con lui abitualmente violando così gli obblighi disposti dall’autorità giudiziaria e per lui è scattata la relativa denuncia per inosservanza.     

               Supersano - Arresto Anastasia Antonio Salvatore (2)-4

A Taviano una denuncia in stato di libertà è scatta per un uomo del posto che a seguito di perquisizione in casa è stato trovato in possesso di di 5 cartucce per fucile calibro 12, detenute illegalmente. A Taurisano l’attività di controllo dei militari della compagnia di Casarano e della stazione locale, ha portato ad una denuncia di un soggetto del posto con l’accusa di furto in abitazione. L’uomo è stato ritenuto il responsabile di una furto di oggetti e monili in oro sottratti dall’abitazione di un’anziana. Sempre a Taurisano altra denuncia di un uomo trovato in possesso in casa di 1,5 grammi di marijuana e di un bilancino di precisione.  

Sempre in tema di contrasto alle attività legate al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti a Racale i militari hanno denunciato in stato di libertà con l’accusa di produzione, traffico e detenzione illeciti di droga, un uomo del posto trovato in possesso di 4 dosi contenenti complessivamente 1.02 grammi di cocaina; e altresì denunciato un ragazzo trovato in possesso di 0.2 grammi di cocaina  e 44 grammi di marijuana.     

Altra denuncia in stato di libertà è scattata ad Ugento, con l’accusa di estorsione, per un uomo del posto allontanato anche dalla casa familiare. I carabinieri della stazione di Ugento hanno infatti notificato ad Alessio De Marco, il provvedimento di allontanamento dalla casa dove viveva con la madre disposto dall’autorità giudiziaria. L’uomo da tempo costringeva, con toni minacciosi, la donna a consegnare quotidianamente delle piccole somme di denaro.            

Identificati e denunciati anche due soggetti, uno di origini sarde e uno campano, che in concorso tra loro avevano architettato la consueta truffa on line attraverso una inserzione fittizia sul sito internet di annunci e offerte economiche Subito.it. Vittima del raggiro un uomo di Ruffano al quale i due soggetti, poi identificati dai carabinieri della compagnia di Casarano, erano riusciti a spillare la somma di 300 euro. I due truffatori avevano pubblicato l’annuncio per la vendita fittizia di una telecamera Go-pro, facendosi accreditare dalla vittima su una carta postepay la somma di circa 300 euro. Dopo il versamento la merce non è stata mai consegnate e i due inserzionisti non sono stati più reperibili ai numeri forniti per i contatti.            

A Casarano infine una denuncia è scattata per detenzione abusiva di armi e per detenzione illegale di munizionamento da guerra. Un uomo del posto, sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento in prova ai servizi sociali, dopo una perquisizione domiciliare, è stato sorpreso in possessore si pistola lanciarazzi, munita di due cartucce a salve, e di due proiettili. Nell’ambito dell’attività complessiva di pattugliamento e controllo in tutto il territorio casaranese i militari hanno elevato anche 74 multe per il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arresto Melissano Russo Roberto (2)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si scontra con un'auto e vola dalla bici, grave un 11enne

  • Mistero a Nardò: dopo la cena con marito e figli scompare nel nulla

  • In acqua per fare snorkeling, annega mamma 44enne in vacanza

  • Malore mentre si trova in acqua: riportato a riva, ma ormai senza vita

  • Paura sulla tangenziale: ragazza perde il controllo e finisce sul guardrail

  • Attende una donna conosciuta online, si ritrova i rapinatori in casa: denunce

Torna su
LeccePrima è in caricamento