menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli della polizia in città. Scattano denunce, segnalazioni e un’espulsione

Intensificate le attività di monitoraggio e perlustrazione degli agenti delle Volanti e del Reparto prevenzione crimine. Due denunce per evasione. Ritracciato un albanese irregolare

LECCE - Attività di controllo intensificata da parte della polizia di Stato nel capoluogo e scattano diverse denunce, segnalazioni ed anche un espulsione di un cittadino albanese non in regola con il permesso di soggiorno. Nella serata di ieri, nell’ambito di un servizio straordinario di prevenzione e repressione dei crimini in città, gli agenti della sezione Volanti della questura e del Reparto prevenzione crimine, hanno effettuato posti di blocco e di controllo, in particolar modo in prossimità delle attività commerciali, ed effettuato controlli mirati per il contrasto delle attività di spaccio di sostanze stupefacenti e verifiche anche in negozi e circoli ricreativi. In quest’ambito è stato effettuato un controllo anche ai frequentatori di un esercizio di giochi e scommesse.   

Particolare attenzione è stata prestata nei luoghi frequentati da pregiudicati e tossicodipendenti che ha portato ad effettuare una segnalazione per uso di stupefacenti ad un tossicodipendente ed un allontanamento per tre anni ad un pregiudicato. Nell’ambito dei controlli su soggetti posti agli arresti domiciliari e affidati in prova, due di loro sono stati segnalati per evasione in quanto sono risultati assenti al momento delle verifiche. Uno dei due, rintracciato successivamente fuori dalla propria abitazione, veniva trovato in possesso di uno spinello e per questo è stato ulteriormente segnalato per uso di stupefacenti.

Nel corso di una perlustrazione in Corte dei Rodi è stato rintracciato un cittadino albanese irregolare per il quale è stata disposta l’espulsione. Nel complesso sono state controllate 96 persone e 28 veicoli, due le segnalazioni per uso di stupefacenti, altrettante le persone indagate in stato di libertà, e un esercizio commerciale verificato.       

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento