Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Natale di sangue, il terzo ragazzo non ce la fa. Muore dopo sei mesi di ricovero

Antonio Junior Rubichi, 21enne di Uggiano la Chiesa, ferito gravemente il 25 dicembre, mentre viaggiava a bordo di una Jaguar, è spirato all'alba. In quella drammatica notte, persero la vita i due amici Armando Viceconte e Alberto Leo, figlio dell'ex sindaco, Maria Cristina Rizzo

Le immagini del tragico schianto

LECCE – Dalla notte di Natale ha tenuto con il fiato sospeso la famiglia e l’intera comunità di Uggiano La Chiesa. Ma, alle prime luci dell’alba, non ce l’ha fatta, spirando in quel letto d’ospedale, nel reparto di Rianimazione dell’ospedale “Vito Fazzi”, dove era ricoverato e dove, dopo un delicato intervento chirurgico, ha lottato tra la vita e la morte per sei mesi.  Antonio Junior Rubichi, il 21enne coinvolto nel tragico incidente costato la vita anche a due suoi amici, lo scorso 25 dicembre.

Armando Viceconte, militare dell’Aeronautica e Alberto Leo (figlio dell’ex sindaco, Maria Cristina Rizzo), entrambi 21enni, morirono sul colpo a seguito del drammatico schianto su un muretto a bordo di una Jaguar, sulla via che congiunge Giuggianello e Minervino di Lecce. Riuscì a sopravvivere, seppure in gravi condizioni, soltanto il terzo amico, Rubichi, fino a quando, questa mattina, il suo quadro clinico ha subito un ulteriore peggioramento e il suo cuore ha cessato di battere.

IMG_6067 (1)-5Dopo il violento scontro, sul posto intervennero i sanitari del 118, ai carabinieri della compagnia di Maglie e i vigili del fuoco del distaccamento magliese, per estrarre i corpi incastrati nelle lamiere del mezzo potente, ormai reso irriconoscibile.

Dopo un volo in mezzo alle campagne, il veicolo finì dapprima contro un albero di olivo: la violenza fu tale da distorcere completamente la carrozzeria e sbalzare persino il motore all’esterno della carcassa ferrosa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale di sangue, il terzo ragazzo non ce la fa. Muore dopo sei mesi di ricovero

LeccePrima è in caricamento