Scattano 68 denunce per rave party tra le montagne. Nei guai anche un salentino

Un 32enne di Gagliano del Capo è stato denunciato assieme ad altre 67 persone, tutte di età compresa tra i 20 e i 28 anni, per aver preso parte a un a festa non autorizzata sull'altopiano del Tesino, in Trentino. I carabinieri hanno scoperto il rave, organizzato a circa mille e 700 metri di altezza

Foto di repertorio (Trento Today)

CASTEL TESINO (Trento) -  Già durante la notte, i carabinieri della stazione di Castello Tesino, nel Bellunese, si erano accorti di un insolito afflusso di autovetture con giovani a bordo che salivano verso l’altopiano del Tesino. Ne hanno controllati alcuni i quali hanno riferito, molto genericamente: “Andiamo ad una festa”. Per un rave party sono finiti nei guai in 68, tutti identificati e deferiti. Tra questi, anche M.V., un ragazzo di 32 anni, nato e residente a Gagliano del Capo.

I militari hanno intuito quindi che potesse trattarsi di un qualche raduno “rave”. Proseguendo le ricerche anche durante le ore del mattino, solo intorno a mezzogiorno sono riusciti a percepire le note in lontananza: presso una delle piste del passo, al terminal di una seggiovia. Bisognava percorrere una strada forestale quindi giungere alla radura  a circa mille e 700 metri di altezza, dove era stato installato un gazebo con gli impianti di diffusione sonora.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono quindi stati forniti i rinforzi al reparto con altro personale della compagnia, ed è stato anche messo in allarme un elicottero del Nucleo di Bolzano, per ogni eventuale necessità. E’ stato fornito avviso alla guardia forestale e sono stati messi in allarme i vigili del fuoco del paese. A quel punto i carabinieri sono intervenuti bloccando la “festa”. Sono state identificate 68 persone, quasi tutti giovani tra i 20 ed i 28 anni, tra cui otto minorenni. L’organizzatore della festa illegale sarebbe un 17enne feltrino al quale è stato contestato l’illecito di avere organizzato spettacolo privo di autorizzazione, per poi procedere al sequestro dell’attrezzatura tra cui mixer, casse e lo stesso gazebo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento