Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

E scatta la maxi emergenza: ora più ambulanze e pure blocco dei ricoveri

Nove mezzi in più messi a disposizione dalle associazioni e stop agli accessi, tranne per casi gravi, anche a Lecce e Scorrano

Nove ambulanze in più per il 118 e blocco dei ricoveri all’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce e a Scorrano. Sono questi i due provvedimenti più importanti adottati per gestire la richiesta in aumento di servizi sanitari da parte dell’utenza in questi primi giorni dell’anno. Lo scrive l’Asl di Lecce in una nota, a margine del servizio di LeccePrima, dopo il numero esorbitante di telefonate ricevute dal 118.

Il direttore del 118, Maurizio Scardia, d’intesa con il direttore sanitario, Antonio Sanguedolce, ha quindi messo in campo il Piano di potenziamento previsto in questi casi, affiancando le 25 ambulanze e le sei automediche già in dotazione con nove mezzi di soccorso supplementari messi a disposizione gratuitamente dalle associazioni di volontariato convenzionate. In più, i pronto soccorso dovranno dare priorità ai pazienti giunti in ambulanza, proprio per liberare velocemente i mezzi e renderli disponibili per ulteriori chiamate d’emergenza.

Per quanto riguarda il “Vito Fazzi” e il “Veris Delli Ponti”, spiega ancora l’Asl, così come stabilito in precedenza per l’ospedale di Copertino, è stato deciso il blocco temporaneo dei ricoveri ordinari (programmabili) in modo da rendere disponibili un maggior numero di posti letto per le patologie stagionali e influenzali. Uniche eccezioni per le emergenze e i pazienti neoplastici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E scatta la maxi emergenza: ora più ambulanze e pure blocco dei ricoveri

LeccePrima è in caricamento