Eroina in casa, 49enne assolta per “difetto di prova”

Non regge l’accusa nel processo a Luigina Selene Corpus, di Martano. Sette anni fa, la donna fu condannata per aver portato sostanza stupefacente, nascosta negli slip, all’interno del carcere

MARTANO - Era finita sotto processo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, in particolare un grammo e mezzo di eroina. Questa la quantità trovata nell’appartamento di Luigina Selene Corpus, 49 anni di Martano, dai carabinieri, quattro anni fa, nell’ambito delle indagini disposte nei riguardi del compagno (nel frattempo deceduto).

Ma il giudice Stefano Sernia ha assolto (per difetto di prova) l’imputata (difesa dall’avvocato Carlo Caracuta), per la quale la pubblica accusa aveva invocato un anno e otto mesi di reclusione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Corpus era tornata alle cronache locali nel 2014, quando fu accompagnata in carcere per espiare la pena residua di 4 anni e 11 mesi e un giorno di reclusione della condanna inflitta due anni prima per per aver portato nel penitenziario di “Borgo San Nicola”, nascosto negli slip, un involucro contenente eroina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo al business della droga a Melissano: all’alba 23 in manette

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: otto anni al padre e allo zio

  • Dpcm, la protesta nasce pacifica in centro. Ma poi partono gli scontri

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Muro abbattuto da braccio della betoniera, investiti studenti: muore in ospedale 22enne

  • Virus, stabile l’andamento del contagio. Picco di 43 casi nel Salento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento