Gestione illecita di rifiuti speciali: denunciato amministratore di cooperativa

I carabinieri del Nucleo operativo ecologico hanno effettuato il sequestro preventivo di un'area di 500 metri quadrati sulla strada che collega Surbo a Casalabate

SURBO – Per il reato di gestione illecita di rifiuti speciali è stato denunciato dai carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Lecce l’amministratore di una società cooperativa agricola con sede a Surbo.

I militari sono intervenuti lungo la Sp 236, Surbo-Casalabate, per sottoporre a sequestro preventivo un’area di circa 500 metri quadrati che era stata adibita a gestione illecita di rifiuti speciali con lo stoccaggio di circa 150 metri cubi di rifiuti industriali costituiti da scarti e residui delle lavorazioni di materie plastiche: matasse di plastica estrusa, aggregati di granuli, spezzono di tubazioni, sacchi, buste, teli, guaine e secchi. Trovati anche contenitori di silicone, filtri d’aria e stracci dai quali si sprigionava odore di solventi.

Il materiale in questione era stato ammassato in parte sul terreno, in parte su una base di calcestruzzo, senza alcuna forma di protezione per arginare il pericolo di infiltrazione delle acque meteoriche.

SURBO 2-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

  • Il giallo del piccolo Mauro: ascoltati per ore i genitori in una località segreta

Torna su
LeccePrima è in caricamento