rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca Minervino di Lecce

Ancora fiamme a Santa Cesarea, colpiti impianto sportivo e “Nuove Terme”

L’ennesimo episodio incendiario in uno dei posti più bello del Salento, ieri, intorno alle 22. Grazie all’intervento dei vigili del fuoco, il rogo non ha raggiunto la storica pineta “Belvedere”

SANTA CESAREA TERME - Un vasto incendio ieri sera, intorno alle 22, è partito dalla strada panoramica di Santa Cesarea Terme, colpendo lievemente l’impianto sportivo e l’edificio delle “Nuove Terme”, quest’ultimo in stato di abbandono.

Sono state ore di duro lavoro per i vigili del fuoco di Maglie, Tricase e Lecce intervenuti sul posto con il personale dell'Agenzia regionale per le attività irrigue e forestali della Puglia, per domare le fiamme alimentate dal forte vento e dalla folta vegetazione spontanea che raggiunge in diversi punti anche i due metri di altezza, scongiurando la possibilità di un’ulteriore propagazione verso il bosco “Belvedere”.

E non è la prima volta. Risale al 18 agosto scorso il vasto incendio che aveva reso necessaria l’evacuazione di abitazioni e strutture alberghiere (qui tutti i dettagli) e a seguito del quale, si sono verificati altri quattro episodi, tutti di minore entità.

Certo è che la recente frequenza dei roghi in questa zona e gli orari in cui si manifestano accreditano l’ipotesi dolosa e il conseguente rischio che vengano compromesse la storica pineta, le strutture ricettive e le case. Un rischio elevato se si pensa, stando a quanto ci riferiscono gli operatori intervenuti, che non ci sono protezioni (le cosiddette “fasce taglia fuoco”) per impedire alle fiamme di raggiungere l’area sottostante.

Oltretutto, le strade circostanti l’edificio “Nuove terme” sono difficili da percorrere con i mezzi di soccorso anche in ragione della presenza di fossi per la raccolta delle acque pluviali ai quali sono state sottratte le griglie di copertura. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora fiamme a Santa Cesarea, colpiti impianto sportivo e “Nuove Terme”

LeccePrima è in caricamento