Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca Taurisano / Contrada Sant'Antonio

Incendi nel basso Salento, benzina sulle auto di un commerciante e della moglie

Il rogo, nella notte, alla periferia di Taurisano. Inutilizzabili una Opel Astra e una Opel Agila: sono state date alle fiamme con della benzina

TAURISANO – Si spengono gli incendi, nel basso Salento, ma non i numeri di un fenomeno crescente. L’ennesimo rogo, infatti, ha colpito  altre due autovetture, alla periferia di Taurisano. Nel cuore della notte, una Opel Astra e una Opel Agila sono state completamente distrutte in contrada Sant’Antonio, nelle campagne in direzione di Acquarica del Capo. Qualcuno ha raggiunto il luogo, nascosto tra gli alberi e piuttosto distante dalla strada principale, e ha versato della benzina sulla carrozzeria di entrambi i veicoli. Le vetture sono intestate a un commerciante 41enne del luogo, titolare di una rivendita di elettrodomestici e accessori per la telefonia, ma una delle due è in uso a sua moglie.

I danni sono ingenti:, si parla di decine di migliaia di euro, che non sarebbero neppure coperti da polizza assicurativa. Sul posto sono giunti, per spegnere l’incendio, i vigili del fuoco del distaccamento di Tricase. I pompieri hanno anche allertato gli agenti del commissariato locale per i rilievi. Caschi rossi e poliziotti, questi ultimi coordinati dal vicequestore aggiunto Salvatore Federico, hanno eseguito il sopralluogo per rintracciare indizi. Di certo, almeno al momento, c’è che l’incendio è di natura dolosa. I malviventi hanno infatti appiccato le fiamme in due momenti separati a entrambe le auto.

Sul posto, inoltre, sono state rilevate le tracce di liquido infiammabile, che non hanno lasciato spazio ai dubbi. A parte una sola telecamera installata poco distante, non ve ne sono altre utili alla ricercare degli autori. Nel corso della giornata, intanto, gli agenti ascolteranno i malcapitati, per chiarire chi possa aver agito nei loro confronti e per quale motivo. Al momento, i poliziotti escludono la pista estorsiva e l’ambito professionale come contesto in cui sarebbe lievitata la rabbia dei malviventi. Si pensa, piuttosto, a motivi di natura personale, sui quali ora indagherà il personale del commissariato. Otto giorni addietro, un altro episodio simile è avvenuto sempre a Tauirsano. Nella notte del 28 febbraio, infatti, un rogo ha infatti distrutto la Fiat Panda di una 44enne: il veicolo era parcheggiato in via Dante Alighieri, e le fiamme si sono propagate anche ad altri mezzi vicini, lasciati in sosta sulla stessa via.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendi nel basso Salento, benzina sulle auto di un commerciante e della moglie
LeccePrima è in caricamento