Cronaca

Spinto per le patatine, perse la milza: chiesto il processo per il compagno di classe

Si discuterà l’11 febbraio, nel Tribunale per i minorenni, la richiesta di rinvio a giudizio nei riguardi del 16enne accusato di aver aggredito un coetaneo durante l’ora di ricreazione

LECCE - Spinse il compagno di classe per sottrargli un pacchetto di patatine e l’urto contro lo spigolo del banco fu talmente violento che fu necessario un intervento chirurgico, durante il quale gli fu asportata la milza.

Ora su questa vicenda, avvenuta lo scorso aprile in un’aula dell’Ites Olivetti, a Lecce, dovrà pronunciarsi l’11 febbraio il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale per i minorenni. L’inchiesta, avviata in seguito alla denuncia sporta dai genitori del 16enne (attraverso l’avvocato Silvio Verri), è arrivata al capolinea con la richiesta di rinvio a giudizio formulata dal pubblico ministero Imerio Tramis.

L’accusa è di lesioni aggravate, perché come detto, l’aggressione costò cara al ragazzo: nell’immediatezza accusò forti dolori di pancia, che proseguirono anche il giorno successivo, fino a quando l’alunno non crollò proprio a scuola, durante l’ora di lezione. Da qui, l’arrivo dei soccorsi e il trasferimento d’urgenza nell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove gli fu diagnosticata la rottura della milza con conseguente emorragia interna. Fu sottoposto così a un intervento chirurgico per l’asportazione dell’organo lesionato.

A difendere l’imputato ci penserà l’avvocato Alessandro Costantini Dal Sant.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spinto per le patatine, perse la milza: chiesto il processo per il compagno di classe

LeccePrima è in caricamento