Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Via Ofanto

Smaltimento d’amianto nei pressi della scuola. Scatta l’allarme dei genitori

L'intervento ha riguardato un condominio di via Ofanto, dove ha sede la scuola primaria del 5° circolo. Il dirigente: "Le operazioni non sono avvenute all'interno dell'istituto"

La scuola a Santa Rosa, in città.

LECCE - Uomini in tuta di servizio e mascherina protettiva impegnati in operazioni di bonifica dell’amianto. Proprio davanti ad una scuola elementare. È accaduto questa mattina in via Ofanto dove hanno sede i tre padiglioni della scuola primaria “Livio Tempesta”. Se ne sono accorti immediatamente i genitori che accompagnavano i figlioletti all’ingresso dell’edificio. Ed è scattato l’allarme al punto che gli stessi hanno richiesto l’intervento dello Spesal, della Asl di Lecce, dei carabinieri, della polizia locale e dei vigili del fuoco. Tutti sul posto per verificare l’accaduto. Si è trattato, in buona sostanza, di un intervento effettuato d’urgenza, autorizzato dall’azienda sanitaria locale, che ha riguardato un condominio nei pressi della scuola. Nessuna operazione di bonifica e smaltimento di materiale pericoloso è avvenuto, dunque, nel perimetro di pertinenza del 5° Circolo.

Ci ha tenuto a precisarlo, a scanso di equivoci, lo stesso dirigente scolastico, Tonino Bacca, contattato nelle prime ore della mattinata dai genitori visibilmente preoccupati: “I lavori di bonifica non sono stati svolti all’interno della scuola, ma all’esterno, in un’area pubblica. Io non sono stato messo al corrente di nessun tipo di operazione di bonifica o altro: del resto nessuno può entrare nell’istituto senza che io lo sappia, e servono autorizzazioni precise a seconda del tipo di intervento. È impossibile che lavori del genere possano svolgersi con i bambini all’interno delle aule e con il personale dipendente in servizio”.

L’intervento, dal punto di vista amministrativo, è del tutto a norma. Ma ciò non ha impedito lo stato di agitazione contaggiasse rapidamente i genitori. Alla base del problema vi sarebbe stato, secondo quanto afferma una rappresentante di classe, un difetto di comunicazione: la dirigenza scolastica non è stata avvisata e non è intervenuta in alcun modo; madri e padri hanno attraversato via Ofanto senza capire cosa stesse succedendo. “Queste operazioni di smaltimento dei materiali, da quando hanno riferito i genitori, sarebbero avvenute in una zona di passaggio e nei pressi della scuola: i bambini hanno attraversato un tratto di strada in cui erano presenti dei materiali potenzialmente pericolosi. Non sappiamo di chi sia la responsabilità e perché il dirigente scolastico non sia stato informato per tempo, in modo da interrompere le lezioni nella giornata di oggi. Sembra proprio che le questioni che riguardano la salute pubblica passino troppo spesso in secondo piano; ma è anche una questione di decoro, a mio avviso”, conclude la rappresentante di classe.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smaltimento d’amianto nei pressi della scuola. Scatta l’allarme dei genitori

LeccePrima è in caricamento