rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Cronaca Vernole

Ispezione della guardia costiera: sequestrata l'attrezzatura balneare del "Lido Verde"

L'intervento del personale dell'Ufficio locale marittimo ha riguardato tutti gli ombrelloni, i lettini e le sdraio posizionate sull'arenile antistante il bar e i blocchi di cabine

SAN CATALDO – Dopo un’ispezione dei militari dell’Ufficio locale marittimo di San Cataldo, l’intera attrezzatura balneare dello storico “Lido Verde”, che sorge sul versante del territorio di Vernole e non di Lecce, è stata posta sotto sequestro preventivo d’urgenza. Si tratta di un tratto di spiaggia di circa 8mila metri quadrati che sarebbe stata occupata senza la necessaria concessione demaniale.

Il personale del Nucleo operativo di polizia ambientale della guardia costiera, dopo un’attività di indagine iniziata ad agosto, è intervenuto nel pomeriggio di lunedì su disposizione dell’autorità giudiziaria.

Le contestazioni per l’amministratore unico della società che gestisce "Lido Verde" sono occupazione abusiva e innovazioni non autorizzate su demanio marittimo con inosservanza dei limiti della proprietà privata. I sigilli hanno riguardato 750 tra ombrelloni, lettini e sdraio, ma non il bar, che prosegue normalmente la propria attività, né le cabine in muratura su due livelli.

Lverde2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ispezione della guardia costiera: sequestrata l'attrezzatura balneare del "Lido Verde"

LeccePrima è in caricamento