menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prime ispezioni su sicurezza "no Covid" dei lavoratori: due denunce, sanzioni per 10mila euro

Controlli dei carabinieri di Lecce e del Nucleo ispettorato del lavoro in quattro aziende a Cavallino, Calimera e Lizzanello

LECCE – Rientro al lavoro, primi controlli. Carabinieri e Nucleo ispettorato del lavoro nelle aziende, per accertare il rispetto delle misure di sicurezza “anti Covid” dei dipendenti. Le ispezioni sono scattate, nel corso della mattinata di oggi, a Lizzanello, Calimera e Cavallino da parte dei militari dell'Arma della compagnia leccese.

In due sono stati denunciati in stato di libertà: entrambi di 43 anni, ricoprono rispettivamente i ruoli di amministratore unico di una società e legale rappresentante. Gli inquirenti, durante le verifiche, hanno riscontrato delle violazioni di natura penale, a causa della mancata sorveglianza sanitaria a carico dei lavoratori. Questa l'accusa mossa ai due uomini, ora segnalati all'autorità giudiziaria.

CONTROLLI 1-2-2

In totale sono stati controllati quattro aziende e tredici dipendenti, dei quali cinque sono risultati con un profilo irregolare che sarà approfondito sotto altri aspetti. Sono state elevate delle ammende per un importo totale di 9mila e 800 euro. Ma non solo. Ai datori di lavoro sono state ora impartite nuove disposizioni per osservare la normativa vigente anti contagio e che dovranno essere necessariamente rispettate, per tutelare i lavoratori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento