Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

“Marieddhi”, ma forse funghi tossici: polizia locale ne sequestra 2 chili

Erano esposti su un banco al ciglio di una strada della periferia, tra tipologie commestibili. Sanzionato il venditore

LECCE – Riportavano l’indicazione di “marieddhi”, in dialetto, ma sono funghi della famiglia dei Lactari presumibilmente tossici e per questo sequestrati. A trovarli, gli agenti della sezione amministrativa della polizia locale di Lecce. Erano esposti su un banco al ciglio di una strada della periferia, tra altre tipologie di funghi commestibili. In tutto, ne sono state sequestrati 2 chili.

Gli agenti hanno riscontrato l’assenza del certificato di avvenuto controllo rilasciato dall’ispettorato micologico dell’Asl. Un documento necessario per vendere i funghi. Per questo motivo il venditore, titolare di un regolare permesso di raccolta di tipo professionale, è stato sanzionato per 258 euro.

La merce è stata confiscata ai fini della distruzione, come previsto per legge. Troppo rischioso, infatti, consentirne la raccolta, il commercio e soprattutto il consumo. Da considerare che bambini e anziani sono, secondo gli esperti, fra i più vulnerabili al grado di tossicità.

I controlli sono necessari per la tutela della salute pubblica. Non è raro, in questo periodo dell’anno, rinvenire sulle bancarelle occasionali specie di funghi spontanei di cui non sia stata certificata la commestibilità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Marieddhi”, ma forse funghi tossici: polizia locale ne sequestra 2 chili

LeccePrima è in caricamento