Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Merce e alimenti di provenienza sconosciute, scattano multe e sequestri

Prosegue l'operazione "Estate sicura 2015". Il servizio s'è svolto in particolare fra Nardò, Copertino e Gallipoli e l'attenzione si è concentrata specialmente sui settori quali alimentare, abbigliamento e oggettistica per bambini. Diverse le denunce anche per prodotti con marchi contraffatti

GALLIPOLI – Prosegue l’operazione “Estate sicura 2015” dei carabinieri della compagnia di Gallipoli, che negli ultimi giorni hanno svolto un servizio a largo raggio, concentra dosi su fenomeni quali contraffazione e commercio ambulante abusivo, specie nelle zone costiere.

Il servizio s’è svolto in particolare fra Nardò, Copertino e Gallipoli e l’attenzione si è concentrata specialmente sui settori quali alimentare, abbigliamento e oggettistica per bambini.

A Copertino, i militari della tenenza hanno denunciato a piede libero due cittadini senegalesi trovati, con i loro mezzi (peraltro privi di assicurazione e quindi posti sotto sequestro) a vendere scarpe di marchi palesemente contraffatti. I militari, dopo averli identificati, hanno proceduto quindi al sequestro di 95 paia di calzature.

A Nardò i titolari di due negozi di vendita al minuto di oggettistica varia sono stati sanzionati per mille e 32 euro per aver messo in vendita numerose confezioni di giochi per bambini di vario genere privi marchio Ce e, quindi, di provenienza sconosciuta e potenzialmente rischiosi per la salute, perché prodotti con materiali non sicuri. La merce è stata sequestrata.

Sempre a Nardò sono state controllate due rivendite di prodotti tipici. In un caso i militari hanno trovato 208 chilogrammi di olive raccolte in confezioni non sigillate completamente prive di qualsiasi segno distintivo. La provenienza delle olive, pertanto, è completamente sconosciuta.

Nel secondo caso, invece, sono stati rinvenuti 37 chili di prodotti alimentari vari anche questi privi di qualsiasi etichettatura. Tutta quanta la merce è stata posta sotto sequestro amministrativo e i titolari delle rivendite sono stati sanzionati ai sensi del codice del consumo per 3mila 167 euro.

A Gallipoli, infine, i militari della stazione locale, hanno fermato due cittadini senegalesi intenti a vendere occhiali da sole privi delle caratteristiche previste e sanzionati. Gli occhiali sequestrati, 81 paia, sono stati posti sotto sequestro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Merce e alimenti di provenienza sconosciute, scattano multe e sequestri

LeccePrima è in caricamento