menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Presunta lottizzazione abusiva su terreni a vincolo agricolo, tre condanne

Il processo per un presunto caso di lottizzazione abusiva che sarebbe avvenuto sui terreni in località “Palombaro”, nel comune di Arnesano

LECCE – Cadono alcune delle accuse nel processo per un presunto caso di lottizzazione abusiva che sarebbe avvenuto sui terreni in località “Palombaro”, nel comune di Arnesano, nell’ambito di un’inchiesta sulla presunta realizzazione di interventi edilizi finalizzati ad una trasformazione urbanistica su alcuni terreni vincolati da interventi connessi all’attività agricola e sottoposti a tutela paesaggistica. 

Il giudice monocratico del Tribunale di Lecce, Marcello Rizzo, ha condannato a un anno e sei mesi Marco Pati, 46enne; e un anno e tre mesi Mario Favale, 51 anni; e Maurizio Podo, 53enne.

Secondo l’ipotesi accusatoria avrebbero fatto realizzare su alcuni terreni “interventi consistiti in attività di movimentazione terra, realizzazione di opere come scavi e spianamento, taglio di alberi da fusto, e interventi edificatori veri e propri”. Realizzazioni che sarebbero avvenute con permessi di costruire illegittimi poiché rilasciati in violazione degli strumenti urbanistici vigenti in zona. Pati, Podo e Favale avrebbero falsamente certificato “di svolgere abitualmente attività di imprenditore agricolo e di trarre da tale attività più di metà del reddito annuale”, per ottenere il permesso di costruire.

Un’ipotesi, quella accusatoria, che i legali degli indagati, gli avvocati Massimo Bellini e Francesco Vergine, hanno confutato attraverso riscontri e prove documentali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento