Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca Via Benedetto Croce

Rapinatore armato di pistola nello studio notarile: caccia a un Doblò

Paura questa mattina nel pieno centro di Campi Salentina. Il malvivente è entrato da solo, armato e con il volto coperto, negli uffici al pian terreno, ma forse ad attenderlo fuori c'era un complice. Ricerche nel nord Salento

I carabinieri nel centro di Campi per le ricerche.

CAMPI SALENTINA – Attimi di paura nel vivo della mattina nel pieno centro abitato di Campi Salentina, dove un rapinatore armato di pistola e con il volto coperto ha fatto improvvisamente irruzione in uno studio notarile, fuggendo subito dopo con un bottino in via di quantificazione. Probabilmente era atteso all’esterno da un complice alla guida di un furgone Fiat Doblò scuro.

Il malvivente entrato da solo

Tutto è avvenuto poco dopo le 11 all’interno degli uffici del notaio Alessandro Perrone, fra via Benedetto Croce e via Taranto, al pian terreno e con affaccio diretamente in strada. E' qui, dunque, che un uomo è entrato armato mentre in quel momento era presente la segretaria. Sotto la minaccia dell’arma, s’è così fatto consegnare i soldi da un cassetto, circa 2mila euro, e quelli nella borsa della donna, per altri 120, poi è subito fuggito. Il veicolo è stato visto allontanarsi in fretta in direzione nord, probabilmente verso la direttrice per Guagnano e altri comuni al confine con la provincia di Brindisi.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Campi Salentina, che hanno raccolto le prime indicazioni e diramato le ricerche in tutto il nord Salento e nelle province vicine, soffermandosi anche nei pressi di alcune attività commerciali, fra cui una tabaccheria, dotati di sistemi di videosorveglianza, per verificare se dalle immagini si possa estrapolare qualche particolare utile.

Molte rapine di mattina in zona

Un aspetto particolare emerge, analizzando gli ultimi casi. Sono tutti avvenuti in un'area più o meno circoscritta e, comunque, di stretta competenza dei carabinieri della compagnia di Campi Salentina. Ma, sopratutto, sono state scelte le ore della mattina.

Il 10 marzo è successo a Torre Lapillo, marina di Porto Cesareo. In quel caso quando erano appena le 8,20 del mattino. Solo ieri, poi, dopo mezzogiorno, il doppio assalto a distributori di carburanti Agip: il primo a Leverano, il secondo a Boncore, frazione di Nardò, ma, di fatto, borgo di campagna quasi attaccato a Porto Cesareo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatore armato di pistola nello studio notarile: caccia a un Doblò

LeccePrima è in caricamento