menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rissa con coltelli per una bici Masseria Ghermi: tre arresti e una denuncia

Quattro nigeriani ospiti del centro richiedenti asilo di Lecce nei guai dopo l'intervento della Sezione volanti di polizia

LECCE – Tre nigeriani sono stati arrestati e un quarto denunciati a piede libero, in seguito a una rissa avvenuta nella presso Masseria Ghermi, dove si trova un centro per richiedenti asilo. La segnalazione è arrivata al 113 direttamente dagli operatori, allarmati dal fatto che alcuni di loro avessero anche dei coltelli.

Sul posto sono arrivati in breve i poliziotti delle volanti che hanno preso contatto con un operatore della Croce rossa, il quale ha raccontato che, mentre si trovava insieme ad altri suoi colleghi, aveva notato due dei quattro partecipanti alla rissa armati di coltello, indicandoli.

I poliziotti hanno così fermato Kelecni Onyeme, 19enne, Endurance Ehis Ogun, 26enne ed Evans Sunday, 25enne. Un quarto, momentaneamente fuggito oltrepassando il muro di cinta, è stato in seguito denunciato a piede libero.

Sono stati sequestrati due coltelli a serramanico, di cui uno lungo 32 centimetri, e un altro con lama di 20 centimetri.

Gli stranieri, accompagnati in questura, sono stati medicati dal personale del 118, fatto intervenire poiché presentavano escoriazioni e traumi su più parti del corpo. La lite è scaturita da motivi futili e i tre dovranno rispondere di rissa aggravata. Fra l’altro, Onyeme è lo  stesso giovane arrestato pochi giorni or sono, sempre per rapina, dai polizotti ai danni di un 75enne, reato poi derubricato a furto aggravato di una bicicletta.

Il motivo della lite anche in questo caso era ancora una volta una bicicletta, che uno degli ospiti della Masseria Ghermi avrebbe prestato a Onyeme, senza vedersela mai restituita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento