"Venite, c'è una bomba". Ma gli artificieri arrivano e si tratta di una bombola

Il ritrovamento in mattinata, a un metro e mezzo di profondità nelle acque di Casalabate. Un pescatore sportivo ha notato lo strano oggetto e si è rivolto alla guardia costiera. Sul posto, oltre ai militari dell'Ufficio locale marittimo di San Cataldo, anche i colleghi dello Sdai di Taranto: ma si trattava di un normale contenitore di gas utilizzato in cucina

Foto di archivio

CASALABATE (Lecce) – Si pensa a una bomba, e invece altro non è che una bombola. Un comune contenitore di gas, di quelli utilizzati in cucina, ma rinvenuto sul fondale adriatico, a circa un metro e mezzo di profondità. La scoperta è avvenuta in mattinata, a cinque metri dalla riva di Casalabate, da parte di un pescatore sportivo che si era immerso sul fondale.

L’uomo ha temuto si trattasse di un ordigno, magari del tipo bellico che spesso l'Adriatico restituisce dopo i giorni di mare increspato, e ha lanciato l’allarme. Sul posto sono giunti i militari dell’Ufficio locale marittimo di San Cataldo, per eseguire i rilievi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Temendo eventuali rischi, il personale della guardia costiera ha anche allertato anche gli artificieri del Nucleo Sdai di Taranto, il Servizio difesa antimezzi insidiosi della Marina militare. Ma una volta raggiunta la spiaggia della marina squinzanese, i militari si sono ritrovati davanti a una comune bombola, forse un po’ datata, visto anche lo strano innesco che non può essere riconducibile a un contenitore recente. L'oggetto è stato recuperato e posto sotto sequestro, per il successivo smaltimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Covid-19, venti nuovi positivi in Puglia. Quattro in provincia di Lecce

  • Dall’epidemiologo “supposte di realismo”: al Sud a rischio il 99 per cento dei cittadini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento