L’amica non ha notizie da Facebook e chiede aiuto: 56enne trovata senza vita

Il corpo di una donna di Tricase è stato rinvenuto, nella notte, ormai all'inizio di uno stato di decomposizione. Sul cadavere non ci sono segni di violenza

Foto di repertorio

TRICASE – Una storia amara, una delle tante. Il suo corpo, riverso sul letto, era ormai in stato di decomposizione. E’ stato trovato così il cadavere di una donna di 56 anni, originaria e residente a Tricase, intorno a mezzanotte e mezzo. E’ stata un’amica “virtuale” della donna a lanciare l’allarme: da circa tre giorni, infatti, non aveva più notizie dalla chat di Facebook della 56enne. E si è rivolta ai carabinieri.

I militari dell’Arma hanno raggiunto l’abitazione: il portone era chiuso a chiave dall’interno. Ma nessuno ha aperto loro. Dopo aver sfondato la porta, la macabra scoperta: la donna si trovava completamente sola, al momento del ritrovamento. La sua unica compagnia era quella di un cane. Il decesso sarebbe avvenuto circa tre giorni addietro.  Stando all’ispezione cadaverica eseguita sul posto, dopo l’arrivo degli operatori del 118, la 56enne sarebbe deceduta per cause naturali: da tempo, infatti, era affetta da una patologia e, soltanto alcuni giorni prima, si era recata in ospedale per una terapia.

A confermare la morte naturale, anche l'assenza di segni di violenza sul suo corpo e il fatto che l'ingresso fosse inaccessibile dall'esterno. Il pm di turno non ha pertanto ritenuto di dover disporre né il trasferimento presso la camera mortuaria, né l’autopsia sul corpo della donna. Quest’ultimo sarà consegnato ai famigliari, che vivono fuori regione, per l’ultimo saluto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

  • Omicidio di Lecce. La criminologa: “Obiettivo dell’assassino entrambi i fidanzati”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento