Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Nessun abuso o illecito. Archiviata l'inchiesta sulla statua della Arcuri

Il gip Vincenzo Brancato ha disposto l'archiviazione del fascicolo sui presunti illeciti commessi dall'attuale amministrazione comunale di Porto Cesareo in merito al riposizionamento dell'opera che raffigura l'attrice

La statua che raffigura l'attrice

LECCE – Il gip del Tribunale del capoluogo salentino, Vincenzo Brancato, ha disposto l’archiviazione del fascicolo sui presunti illeciti commessi dall'attuale amministrazione comunale di Porto Cesareo in merito al riposizionamento della statua dell'attrice Manuela Arcuri sul lungomare.

La Arcuri, infatti, è divenuta suo malgrado protagonista di una contesa amministrativa che riguarda le tre giunte che si sono susseguite negli ultimi mandati: quella di Luigi Fanizza, il sindaco che volle dedicare all'attrice, nel 2002, una statua in pietra collocata sul lungomare del comune rivierasco; quella del successore, Vito Foscarini, che nel 2010 la rimosse dopo una petizione popolare e quella dell'attuale primo cittadino, Salvatore Albano, che si è impegnato per il riposizionamento dell'opera d'arte appena vinte le elezioni della primavera del 2011.E' proprio Albano, insieme ad altre cinque persone, tra amministratori e il responsabile dei lavori, era finito nel registro degli indagati per presunte violazioni di alcune norme in materia ambientale.

A dare avvio all'inchiesta un esposto, firmato da una rappresentanza di consiglieri comunali attualmente all'opposizione, capeggiati dall'ex primo cittadino Vito Foscarini, in cui si evidenziavano una serie di irregolarità riguardo alla presunta mancanza di alcune autorizzazioni.L’inchiesta, coordinata dallo stesso procuratore Cataldo Motta, non ha evidenziato alcun illecito, tanto da portare il magistrato a chiederne l’archiviazione, accolta dal gip. L’ultimo, si spera, capitolo di una querelle lunga un decennio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessun abuso o illecito. Archiviata l'inchiesta sulla statua della Arcuri

LeccePrima è in caricamento